Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 19 giugno 2013

Algeria, il paese che ha rovinato la Saipem!!!


La società Saipem se ne pentirà per essersi installata in Algeria? La corruzione, la difficile flessione del mercato, il gruppo è in gravi difficoltà finanziarie dovute in parte alla recessione all’Algeria.
Saipem è in rosso per gli ultimi sei mesi, non è più un segreto, ma la spirale verso il basso sembra continuare per l'azienda e il suo gruppo ENI. La società italiana Saipem ha perso quasi il 50% del suo valore di mercato. Un disastro totale per l'azienda, che ha uno dei peggiori risultati nella Borsa Italiana, con un calo del 55,9%, riporta il quotidiano di economia Francese  Les Echos.
Sonatrach caso II, l'indagine che rallenta Saipem
Diversi fattori hanno messo Saipem in questa posizione difficile. I suoi contratti rischiosi e dubbiosi in Messico, Canada e soprattutto in Algeria possono guadagnarle una perdita netta di 300-350,000,000 milioni di €  quest'anno. Ma l'Algeria è probabilmente il paese dove Saipem ha pagato più spese. La nota multinazionale italiana, inoltre, un chiaro "deterioramento della sua posizione di mercato" in Algeria, ha riferito il quotidiano italiano Il Fatto Quotidiano fornisce anche un "ritorno di profitti" nel 2014.
In effetti, il caso di corruzione,  detta Sonatrach II ha messo il gruppo italiano in difficoltà, e la posizione del colosso italiano in Algeria diventa discutibile, anche l'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha riconosciuto. "L'atteggiamento della compagnia petrolifera algerina [Sonaratrach ndr] a noi è cambiato drammaticamente nelle ultime settimane", aggiunge Paolo Scaroni. "Probabilmente a causa della recente intensificazione e ampliamento delle indagini da parte delle autorità algerine," ha aggiunto la fonte. Questa indagine ha chiaramente rallentato la società italiana Saipem ha perso un sacco di soldi a causa del blocco dei negoziati con Sonatrach e potrebbe non essere in grado di recuperare tali importi. Più "per un paio di settimane, Sonatrach ha avviato un'azione di risarcimento dei danni", il Financial Times, citando Saipem.
Eni e Saipem si aspettano un miglioramento
Tuttavia ENI non vuole essere sopraffatto dal panico, "gli effetti sono relativamente piccole per noi, perché Saipem rappresenta solo il 6% del nostro business, ovviamente ci dispiace», rassicura Paolo Scaroni. Tuttavia, la controllata del gruppo continua a portare il gruppo verso il basso, con quasi 7 miliardi salito da gennaio. Saipem ha chiuso Lunedi presso la Borsa di Milano, a 14,24 €, con un decremento del 29,19%, che ha avuto un impatto su Eni (-2,14%). Si spera che salgono rapidamente il pendio non danneggiare la reputazione e la performance del gruppo.
L’Algérie, le pays qui a ruiné Saipem
http://www.algerie360.com/algerie/politique/l%e2%80%99algerie-le-pays-qui-a-ruine-saipem/