Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

sabato 13 luglio 2013

Si offende il Corano nel mese sacro del Ramadan La sfida continua a "Charlie Hebdo"


Però anche da noi da questi parte non si scherza mica? credo che sia uguale un po dappertutto? ogni popolo crede che la sua religione è la più giusta, la più chiara e la più credibile. La suscettibilità del popolo ( musulmano ) è davvero preoccupante? tuttavia questo conduce ad un vicolo cieco senza ritorno; all'odio e alla discriminazione totale. Chi parla di coabitazione deve prima di tutto accettare le differenze culturali, storiche e sociali del suo vicino. La coabitazione non significa che io sono   io e tu sei me? o viceversa? Se un cristiano critica la religione musulmana, non è detto che tutti i cristiani la pensino come lui? Come dall'altra parte tanti musulmani che criticano e giurando la falsità del vangelo e che Gesù è soltanto un profeta?
Ogni uno è libero di credere a quello che vuole e di dire altre tanto. Il creatore non ha ancora messo sulla terra una squadra di gendarmi per punire tutti coloro che sparlano nel suo nome? Abbiate pazienza e imparate a capire il significato della tolleranza e della libertà che la natura ci ha offerto gratuitamente.
Io??? Non avrei dato importanza ad una pubblicità mediatica con fini di guadagno!! Non c'entra nulla di quello che c'è scritto in quel articolo?? Anzi, per farvi dimenticare dei veri problemi vi vogliono disorientare sulla pista spirituale per scaldare le vostre anime gratuitamente e mentre loro ( i rappresentanti del governo) si godono la bella vita alle vostre spalle.
Il offense le Coran en plein mois sacré du Ramadhan La provocation continue à «Charlie Hebdo»
http://www.algerie360.com/