Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

venerdì 16 agosto 2013

Un ambasciatore francese di origini Algerine racconta di essere vittima di aver subito discriminazioni

E 'una triste realtà che dimora nel cuore di parecchi  francesi di origini Algerini (pieds-noirs) o dall’Este di Europa. Per i cosi detti   ((I Maghrebini)), non sono mai stati all’altezza di capire questi piccoli segreti, ma sono sempre stati umiliati e marginalizzarti sia a lungo termine per dare la possibilità a questi ultimi a governare questa nuova Francia. Dovrebbero vincere questa guerra di discriminazione che dura dal 1962 ad oggi. La maggior parte di loro erano francesi (pirds-noirs), in Algeria, che significa “Piedi Neri “, in francese,  erano battezzati cosi dagli Algerini ; (quando entrarono in Algeria nel 1827, erano vestiti tutti di nero compresi gli stivali), o dall’ Europa orientale,
E quindi non c'era alcun accordo per un minimo di vera coesistenza; di elementi negativi che hanno causato
di conseguenza le rivalità, le lite che hanno portato all'odio,
sottovalutazione, soprattutto la discordia e la discriminazione a titolo definitivo. Essi (i fondatori) della
Nuova Francia, occupando le migliore posizioni
più grande in Francia, si trovano in vari uffici governativi
, di Stato, in grandi fabbriche, in uffici commerciali pubblici
Nei mezzi dell'esercito ... In breve, essi sono ovunque e nella più importante e
nei luoghi più interessanti in Francia. Ma in realtà, è come una
colonizzazione culturale ed economica. La vera lunga generazione francese
non ha nulla a che vedere con quelle di oggi, è una specie di vendetta
contro gli algerini.
Niente a che fare con la religione per quanto riguarda il caso del
Ambasciatore franco-algerino che a mio parere non è nemmeno musulmano.

Algerino oggi non significa affatto  musulmano, perché esistono le tre grandi religioni monoteiste. E 'un'ingiustizia mettere tutti nella stessa borsa. Gli esseri umani sono nati liberamente  sulla terra con nessuna religione, è l'uomo che poi ha tentato di trasformare la vita naturale libera, senza divieto a quella delle leggi e dei regolamenti di Dio. "Non desiderare al tuo vicino di casa che non desideri per te e non si dovrebbe mai forzare il tuo simile a seguirti perché sai la verità, vivi come vuoi e lascia vivere come vogliono e ricordate sempre che non hai niente di più di tuo fratello , lascia il giudizio di Dio a dio e non si ottiene lo stesso al suo posto "!
Zair Kedadouche
Zair Kedadouche, ambasciatore di Francia in Andorra.