Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

domenica 6 ottobre 2013

Roma, Totti: "Vincere alla Scala è il massimo Scudetto? Possiamo competere con tutti"


Slimane+Melab
Ho visto una Inter spaesata completamente quando la Roma va in attacco, i Nerazzurri non ci riuscivano a imporre il loro gioco e facevano fatica ad arrivare alla conclusione che finiva sempre male. A parte qualche azioni degne di una grande Inter al quale manca un leader e regista a centrocampo, Kavacic è molto giovane per un ruolo del genere nel quale ci sono passati tantissimi giocatori ma pochissimi di grande valore collettivo come lo furono i vari Gullit, Futre, Mattaeus, Baggio, Mancini, Maradona, Zidane... Insomma ci vuole un capo d'orchestra. Ho visto un centrocampo molto mediocre davanti a una Roma molto compatta e ben organizzata in tutti i ruoli. Al di la del rigore inesistente, la squadra di Walter Mazzarri, era molto stanca dappertutto, qualche giocatori da salvare, ma del resto, mancava tanto entusiasmo, agonismo e voglia di fare per la stanchezza. Nonostante l'espulsione di Balzaretti, la Roma è riuscita a tenere duro fino alla fine e sbagliando di infliggere una vergognosa goleada in casa Inter. Per quanto riguarda gli attaccanti, prima di attribuirgli le colpe, bisognerebbe servigli al meno 10 a 15 palle gol. Abbiamo perso per mancanza di esperienza, ai nostri ragazzi mancava veramente un leader che avrebbe cambiato la partita in campo come ha fatto Totti. Dobbiamo rimboccarci le maniche, trarne una conclusione e dare una svolta positiva e concreta al collettivo. E sempre Viva INTER:
L'allenatore della Roma " Garcia".