Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

domenica 9 marzo 2014

Generale Mohand-Tahar Yala "I capi di un clan mafioso che dirige all'ombra l'Algeria"

Nonostante il suo ritiro dalla corsa per le elezioni presidenziali , il generale Mohamed Tahar Yala non si dispera di vedere il paese che ha cambiato il corso.
Gli ospiti di questa mattina del quotidiano Libertà , l'ex comandante delle Forze Navali chiede la sospensione del processo elettorale e la nascita della seconda repubblica . "E 'solo un'idea . Non potevo ovviamente fare tutto da solo . Faccio una proposta per porre fine alla crisi . Ora è per gli altri a seguire o no " , ha detto il generale Mohamed Tahar Yala , che ha recentemente ritirato dalla corsa presidenziale .
"L'Algeria governata da proxy per almeno un anno "
Prima di dettagliare la sua proposta , Mohamed Tahar Yala è un atto d'accusa molto grave di potere . Per lui , "il paese è governato da proxy per almeno un anno . Un presidente completamente incapace di svolgere le sue funzioni consegnato le chiavi del paese ad un clan mafioso che viene eseguito in background , modo illegale e incostituzionale . Questo clan è deciso , e si vede ogni giorno , di rimanere al potere , indipendentemente dal prezzo da pagare nel paese , compresa la distruzione o la scomparsa . "
Peggio ancora , ha aggiunto generale Yala ", questo clan ha catturato tutte le istituzioni e tutte le leve dello Stato di organizzare una elezione farsa , il cui risultato è noto in anticipo . "
Cerco un " consenso"
Per " salvare il paese " , chiama l'ex generale verso diversi settori della società. Essa invita tutte le forze a " transcander loro visione personale o di parte di raccogliere e mobilitare in solidarietà con la loro gente in un movimento unitario e pacifico e imporre il diritto del nostro popolo di scegliere il proprio sistema di governance e dei suoi leader".
Nella sua ricerca di un " consenso" , l'ex generale in pensione non esclude neppure le persone che sono al potere . "Le persone che sono in questo clan sono una minoranza ", osserva .
Per quanto riguarda l'esercito , l'ex generale non vuole sentire . "Io non chiamo per l'esercito a intervenire. Perché in questo caso , si tornerà al punto di partenza " , ha detto
.bouteflika-malade1