Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 12 marzo 2014

Seedorf: "Ci rialzeremo"



Slimane Melab
E' triste a dirlo ma purtroppo per i tifosi, per la società, per i dirigenti, per tutto lo staff dell'azienda rossonera è buio totale!!! Non credo che esistono degli alibi dopo questa caduta in stile libero di questa squadra che non ha saputo sacrificarsi e di dare il massimo fino alla fine. sento sempre dire che sulla carta questa squadra vale molto dell'altra, e che questo giocatore sia un vero campione in confronti ad altri sconosciuti??? Il calcio non è una matematica con delle regole ben determinati, ma è un gioco illimitato e pieno di milioni di azioni diversi e soprattutto mai dire mai con una certezza, il calcio è un'arte, non è un dono che viene distribuito per tutti ed è per questo che qualcuno ne possiede tante qualità più di altri. Il Milan ha giocato tipicamente alla Brasiliana, schema di Seedorf , l'allenatore aveva dimenticato di selezionare anche giocatori adatti al sacrificio e che amano veramente giocare a calcio e anche gratuitamente come succede sempre in Brasile, dove non è ancora arrivato il grande progresso come in Italia. Seedorf doveva mettere tutti i giocatori più forte sulla carta in panchina e fare entrare i principianti che a mio avviso avrebbero fatto molto meglio di questa mediocre squadra. A parte Kakà, il resto meritava la tribuna. E più pesante quello che ha sbagliato la squadra di quello che ha sbagliato la formazione, il povero Seedorf che deve subire tutte le critiche. Adesso per i famosi ((leader)) di Milan, si dovrebbero rimboccare le maniche e ricominciare praticamente da zero. C'è chi non ha ancora vinto niente di individuale e che si sente già un eroe nazionale. Mr Prandelli Dovrebbe pensarci molto a non sbagliare a portare dei bidoni al mondiale. Un caloroso saluto a tutti gli sportivi d'Italia e del mondo.