Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 28 maggio 2014

Afghanistan: Talebani denunciano "l'occupazione prolungata" Americana.

Secondo " Le Point.fr",
I talebani hanno denunciato Mercoledì mantenere migliaia di soldati americani in Afghanistan fino al 2016 , proposto ieri dal presidente Barack Obama , promettendo di pagare negli Stati Uniti il prezzo di questa "occupazione prolungata" .
Il presidente Obama ha presentato Martedì sulle intenzioni degli Stati Uniti in Afghanistan , suggerendo di mantenere 9.800 soldati dopo la partenza della maggior parte dei 51.000 soldati della NATO alla fine dell'anno .
Questi soldati americani ancora dispiegati dopo il 2014 a poco a poco lasciato l'Afghanistan entro la fine del 2016, dopo che 200 di loro rimangono in ambasciata nell'ambito della tradizionale cooperazione militare bilaterale , ha detto.
Ma i talebani , leader da più di un decennio una rivolta violenta contro le forze della NATO e le loro forze afghane alleate hanno ribadito la loro opposizione a qualsiasi continua presenza di truppe straniere .
Il mantenimento di questi soldati , continua occupazione degli Stati Uniti ' " dell'Afghanistan e violento " sovranità ( paese) , religione e diritti umani " , hanno denunciato gli insorti in un comunicato .
"In considerazione delle esperienze passate, diciamo agli americani che , se vogliono sprecare il loro tempo qui , creare problemi nel nostro paese ... che soffriranno più di altri " , ha aggiunto i ribelli un riferimento alla lotta contro le truppe sovietiche negli anni '80 .
"Se gli americani vogliono davvero porre fine alla guerra in Afghanistan , devono ritirare tutte le loro truppe nel paese ... Noi continueremo la jihad + + ( guerra santa ) , anche se solo un soldato americano rimane in Afghanistan ", hanno aggiunto .
- Uno scenario iracheno ? -
Tuttavia, l' attuazione del piano dipenderà dalla Casa Bianca, firmato dal futuro presidente afghano , bilaterale Trattato di Sicurezza ( BSA ) che disciplina i termini di una presenza militare degli Stati Uniti dopo il 2014 .
Il presidente Hamid Karzai , il cui mandato terminerà a seguito del secondo turno delle elezioni presidenziali in Afghanistan , in programma per il 14 giugno , si è finora rifiutato di firmare i mandati , per il dispiacere di Washington .
Ma i due candidati a succedergli , Ashraf Ghani e Abdullah Abdullah , si sono già impegnati a sottoscrivere , nonostante l'opposizione dei talebani , ha anche invitato ai colloqui di pace per stabilizzare il Paese dopo il ritiro della Nato.
"L'Afghanistan non è pronto a ritirarsi ", osserva l'analista Mia Gul Wasiq , giudicando insufficienti in termini di Barack Obama come "terrorismo ", affligge ancora il paese e abbastanza forti istituzioni locali .
" Se gli americani si ritirano irresponsabilmente , l'Afghanistan diventerà come l'Iraq ", afflitto da uno scoppio di violenza comune , predice .
"La situazione è migliore (ora) di quanto avevo previsto lo scorso anno ", ha dichiarato il presidente Obama in una breve visita a sorpresa all'inizio di questa settimana presso la base americana di Bagram , a nord di Kabul .
- Attacco contro gli Stati Uniti -
Afghanistan sta vivendo un'ondata di violenza nel periodo del secondo turno delle elezioni presidenziali .
Due americani sono stati feriti Mercoledì in un attacco contro veicolo diplomatico a Herat , la più grande città dell'Afghanistan occidentale , generalmente intatto dalla violenza dei talebani .
Vehicle , auto dall'aeroporto locale , è stato preso di mira da uomini armati non identificati in motocicletta , ha detto che le autorità afghane .
" Due americani sono stati leggermente feriti ", ha detto l'ambasciata americana , affermando di essere in " stretto contatto" con le autorità afgane per sfidare gli aggressori e consegnarli alla giustizia .
Venerdì scorso , quattro insorti hanno aperto il fuoco al consolato indiano in quella città senza provocare feriti tra il personale della missione diplomatica .