Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 30 luglio 2014

Gaza: migliaia di persone che manifestavano per Israele a Marsiglia

L'evento, che si è unito il sindaco UMP della città, Jean-Claude Gaudin, è stata brevemente interrotta da attivisti filo-palestinesi
Le président du Conseil général, Jean-Noël Guérini (ex PS), a fait lire un message de soutien.
Il Presidente del Consiglio Generale, Jean-Noel Guerini (es. PS), ha letto un messaggio di sostegno. © BORIS HORVAT / AFP
http://www.lepoint.fr/images/commun3/sourceafp.png
Una manifestazione a sostegno di Israele riuniti Domenica a Marsiglia tra le 2000 persone, secondo la prefettura di polizia, e 6000, secondo gli organizzatori. "Assassino Hamas, Israele vivrà", "Israele ha il diritto di difendersi", cantato manifestanti pro-israeliani si sono riuniti nel tardo pomeriggio sul Porto Vecchio di bandiere israeliane e francesi. "Stop terrorismo islamico," terrorismo di stop Hamas "potrebbe essere letta sui banner. Diversi UMP vice sindaco di Marsiglia Jean-Claude Gaudin, ha preso parte alla manifestazione. Al forum, il sindaco UMP di 6 e 8 quartieri della città, Yves Moraine, ha detto che "venendo amico di Israele" come "qualsiasi stato attaccato ha il diritto e il dovere di difendersi." Il presidente del Consiglio Generale, Jean-Noel Guerini (es. PS), ha letto un messaggio di sostegno a giustificare una "operazione militare necessaria" e il diritto di Israele "per difendersi".

L'atmosfera improvvisamente tesa quando decine di militanti palestinesi da piccoli gruppi di vie adiacenti, hanno cercato di portare il Porto Vecchio, lanciando slogan anti-israeliani, prima di essere circondato dalle forze di ordine che li teneva a distanza. Diversi dimostranti pro-palestinesi imitato il gesto del gnocco. Dopo aver seduto sul balcone di un vecchio albergo dominante Port, quattro giovani uomini, pugni, sventolavano una bandiera palestinese e gridano "assassino Israele", provocando grida di indignazione da filo-israeliana. La tensione viene quindi risolta quando è circondato da un grande contingente di forze di polizia, i manifestanti spostati nel consolato israeliano, dove il corteo disperso.