Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

sabato 6 settembre 2014

il LFC 2014 impone ai rivenditori di investire, lo stato vuole pulire!!!

Secondo "Algeria 360.com"
Seguendo l'esempio della Turchia, l'Algeria è chiamata a impegnarsi nella emozionante avventura del settore automobilistico.
Mentre il primo marchio automobilistico al diamante in fabbrica uscirà in novembre a Oued Tlelat a Orano, il governo invita i rivenditori che servono o coloro che sono in procinto di essere investire in industriale o semi -industriele. Infatti, le nuove misure adottate dalla legge finanziaria 2014 per regolare l'attività dei concessionari di automobili sono stati un decreto ministeriale firmato dal Ministro dell'Industria e delle Miniere, Abdessalam Bouchouareb e pubblicato sull'ultimo Journal ufficiale (GU).
Il decreto ministeriale è essenzialmente per impostare le condizioni per l'esercizio dell'attività di importazione e la commercializzazione di autovetture o utilità, e macchine movimento secondo le modalità dalla sezione 52 della legge. Scommetto che era destinato principalmente per ripulire una zona che ha sofferto così tanto anarchia e il tradimento che spesso feriti consumatori.
Questo è ancora più vero che la legge in questione, mentre negli ultimi mesi, è stato osservato un mercato liberalizzato viene modificato, e la proliferazione di rivenditori indipendenti che agiscono illegalmente sono stati trovati sui bordi della strada e in parcheggio delle città, la speculazione e rafforzare il settore informale. A titolo di esempio, la città di Sour El Ghozlane, nella wilaya di Bouira, ha visto la comparsa spontanea del famoso souk El Waad Essadek un impero dal nulla e ha investito il lucroso business della vendita di nuove e auto usate la cui caduta era sensazionale.
Per richiamare, e in seguito al crollo del cartone gigante, migliaia di cittadini provenienti da tutto il paese e hanno concluso le operazioni, almeno oscuro, con la società El Waad Essadek, chiesto il ritorno di i loro soldi. Solo i rappresentanti dei più forti marchi automobilistici saranno quindi a destra al tavolo e possono vantare come rappresentante ufficiale del fabbricante o costruttore auto. Come Sovac distributore ufficiale del Gruppo Volkswagen tedesco (AVG) in Algeria ed è uno dei primi concessionari ad aver manifestato l'intenzione di esercitare l'emozionante avventura del settore automobilistico. E 'chiaro che in termini di sviluppo a lungo termine, distribuito dalla casa automobilistica tedesca in questo paese ha da tempo previsto la creazione di una fabbrica sul suolo algerino. Inoltre, abbiamo, in molte occasioni, menzionata l'esistenza di discussioni tra top tedesca e funzionari algerini su di esso. È stato anche affermato che il progetto rappresenta un investimento di $ 150 milioni per il costruttore tedesco. Eppure, la legge attuale sollecita concessionari auto per fare un investimento in attività industriali e / o industriale, compresa la luce sulla produzione di assiemi e / o sottoassiemi di parti per l'industria automobilistica . L'investimento deve essere effettuato entro un massimo di tre anni e, dal 1 ° gennaio 2015 per i concessionari che sono attivi. Per gli altri concessionari, investimento deve essere effettuato entro un periodo massimo di tre anni dalla data di assegnazione di approvazione definitiva.
L'investimento può essere effettuato dal rivenditore stesso o in partnership con operatori nazionali ed esteri attivazione in settori legati all'automobile, secondo i criteri stabiliti dalla specifica cosa dice.
Concessionari auto non hanno fatto l'investimento in conformità con la sezione 52 della legge finanziaria 2014 sono soggette al ritiro del riconoscimento da parte dei servizi autorizzati del Ministero dell'Industria. Infine, fornisce il testo attuale
la lfc 2014 oblige les concessionnaires à investir, l’état veut faire le ménage