Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 8 ottobre 2014

Khalifa è stato condannato a 5 anni di carcere

Secondo http://leconews.com/,



Per fallimento, occultamento di beni del suo gruppo, Abdelmoumene Khalifa è stato condannato in contumacia dal tribunale di Nanterre a cinque anni di carcere e una multa di 375.000 euro.

   Giudicato per il reato di reato organizzata saccheggi sua compagnia prima della sua liquidazione, l'ex ragazzo d'oro, estradato da Londra nel dicembre 2013 e detenuto presso il carcere di El-Harrach in attesa del processo di programmazione da parte della Corte penale Blida è stato condannato per aver "svuotato la sua attività di alcuni dei suoi beni più importanti, tra cui auto di lusso, appartamenti nel bellissimo cuore di Parigi e Cannes proprietà di € 35 milioni. Una villa venduto per la metà del prezzo. Un sontuoso edificio dove ha organizzato ricevimenti sontuosi. ci ha anche celebrato la sponsorizzazione di Olympique Marsiglia.
Proprio sapendo che stava rinchiuso nel suo paese e che possa in alcun modo estradare il tribunale di Nanterre può procedimento penale ancora francese con l'emissione di un mandato di arresto contro di lui.
In Algeria, il processo del figlio del malgascia Khalifa Laroussi non è ancora prevista. Secondo il ministro della Giustizia e Guardasigilli, l'istruzione continua normalmente, secondo la procedura. "Ci sarà pubblico", ha dichiarato Tayeb Louh piace tagliare tutte le voci su un possibile aspetto degli accusati a porte chiuse.
Ricordiamo che ogni appello presentata alla Corte Suprema, subito dopo la sua estradizione sono state respinte. Così apparirà in un nuovo processo perché la procedura in contumacia è nulla. Il tribunale penale di Blida riprendere il caso fin dall'inizio chiamando tutti gli attori, almeno quelli che sono ancora vivi, che apparve nel 2007, però, nulla si sapeva di quelle persone, o di Stato piuttosto anziano o no, che hanno beneficiato immunità di giurisdizione e deve essere, quindi, ascoltato dalla Corte Suprema.