Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

lunedì 13 ottobre 2014

La 1 ° auto Algerina il 10 novembre, la sfida di "Made in Algeria"

Secondo "Algeria 360.com"
La prima vettura algerino sarà in attesa per voi il 10 novembre. I primi test di prototipi in vendita è inconcludente. L'Algeria potrà finalmente ottenere il suo inizio nel settore automobilistico.
Una fonte Renault Production Algeria, il nuovo "simbolo" uscire dalla fabbrica Oued Tlelat a Orano il 10 novembre la data per l'inaugurazione del nuovo stabilimento.
Il CEO di RAP, Bernard Sonilhak, aveva annunciato qualche settimana fa che "le prime vetture prototipo presto la catena di montaggio della fabbrica Oran. Essi saranno spediti in Romania per sottoporsi a test tecnici e di rotolamento. "Buone notizie per gli algerini che sono in trepidante attesa del "Made in Algeria" per anni.
E quasi ad indicare lo stato di avanzamento del progetto, il primo capo dello stabilimento sottolinea che "la fabbrica Renault in Romania ha i mezzi e le attrezzature per misurare le prestazioni e l'affidabilità dei nuovo simbolo, realizzato in Algeria, "aggiungendo che" questi test sono essenziali e previsto in procinto di lanciare l'industria automobilistica secondo gli standard internazionali. "
Lo stabilimento Renault di Oued Tlelat è infatti una società con sofisticate apparecchiature per l'installazione di veicoli di fascia alta, perché il suo investimento è il secondo in Africa dopo il Marocco. Per il caso algerino, stime danno un tasso di 75.000 vetture l'anno con la possibilità di aumentare la produzione per l'esportazione verso altri paesi africani.
Il CEO della pianta dà fiducia ai consumatori algerini sull'affidabilità del modello in vendita con prezzi a seconda delle opzioni selezionate dai clienti. Il "Nuovo simbolo Made in Algeria è diversa da quella prodotta nella versione Romania perché il veicolo è prodotto in fascia alta Oran," afferma Bernard Solinhak. La preparazione di questo veicolo sarà il primo modello in attesa di ulteriori reso necessario da un funzionario del settore SPG "tessuto subappalto intorno a questo importante investimento che è lo sviluppo progressivo".
Altri operatori algerini completeranno la rete, contribuendo nelle loro aree di specializzazione ovvero vetro, pneumatici e altri accessori utili per il veicolo. Ricordiamo che il contratto firmato tra la Renault e la parte algerina è regolato sulla base della regola 51/49 che SNVI detiene il 34% con il 17% detenuta dal Fondo nazionale per gli investimenti e il 49% è detenuto dal produttore francese. Per ora, la fabbrica che fa 200 lavoratori algerini continuano a lavorare reclutamento per la leadership tecnica tra i laureati delle scuole algerine e formazione continua sarà applicata come una delle clausole del contratto prevede.
La 1re voiture Algérienne le 10 novembre prochain, Le pari du « made in Algeria »