Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 29 ottobre 2014

Tunisia: Quando è sinonimo di democrazia antidoto contro l'estremismo islamico

Secondo "Algérie1",
tuniez

"L'islamismo non è solubile in democrazia", questa potente formula che ha prosperato sui giornali algerini negli anni novanta, quando è illuminato FIS, surf su un'onda di rabbia nei confronti del partito unico, la democrazia decretato Kufr (eresia).
Beh, la Tunisia ha appena portato la prova del contrario. Nahda, il partito islamista, è stato democraticamente sconfitto in un'elezione "pulito e onesto", in cui l'Unione europea ha salutato "credibilità. "
Ad appena tre anni di esercizio del potere attraverso ogni fase di transizione caotica, erano abbastanza per vedere il partito El Ghenouchi perde il suo credito.
Per la prova del potere, il partito che aveva fatto il suo "martirio" e il suo piano radicale Benali, programma opposizione politica ha mostrato la sua disabilità.
Gestione della cosa pubblica, compresa l'economia richiede intelligenza, la creatività, la razionalità e la retorica non di febbrile che gioca sulla fibra emotiva folle frustrato.
È che i partiti islamisti, non hanno software di vista economico e di "economia islamica" è una bufala intellettualmente.
Un gran numero di tunisini che hanno votato a favore degli islamisti per dispetto, si sanzionano e dopo aver visto il danno, ripreso la loro causa presso l'elezione di Domenica.
Il popolo tunisino ha anche imparato da ciò che sta accadendo in Egitto e in particolare in Libia, un paese tenuto in ostaggio dalle milizie islamiste.
Ma questa vittoria di campo laico non è esclusivamente a causa del fallimento degli islamisti. Tunisini sono anche i fondatori della moderna Tunisia, Habib Bourguiba, che ha lasciato alle spalle un istituto scolastico e universitario che ha prodotto una élite e cittadini illuminati che non cede a vertigini collettiva della moderna padre contrarian islamismo.
La Tunisia è anche una società civile che pesa con le donne guidando la democrazia e modernità. Ma la Tunisia è anche un potente sindacato UGTT ha lavorato come guardia contro le tentazioni -fou radicali che avevano minacciato la repubblica.
Ma al di là di tutti questi fattori, la combinazione ha dato il verdetto che conosciamo oggi, dobbiamo anche dire che questa vittoria è anche da accreditare al temperamento collettivo più incline al pacifismo popolo tunisino e ha in particolare subito capito che l'opzione della violenza è incompatibile con la struttura economica del paese sulla base della miniera d'oro del turismo per l'apertura sull'altro. Questa è l'alchimia della lezione tunisina che viene a mostrarci una transizione pacifica è possibile. Un esempio che dovrebbe ispirare altri regimi del mondo arabo.