Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

domenica 9 novembre 2014

Nuovo simbolo "Made in Algeria" avrà un costo di circa il 20% meno costosi di quelli importati

Secondo " Algérie 360.com",

Rispetto allo stesso modello importato, la nuova Renault Symbol esce la nuova linea di montaggio del costruttore francese, con sede a Oued Tlelat (Orano), avrà un costo di circa il 20% in meno per la versione più economica benzina e 5% per il Diesel.
Secondo fonti attendibili, i prezzi di entrambe le versioni installate presso lo stabilimento di Orano, vale a dire la dinamica 1.2 a benzina (75 cavalli) e Dynamic Diesel 1.5 (80 cavalli) saranno rispettivamente 1.039.000 e 1.320.000 DA DA , contro 1228 000 dA Dynamic importato benzina e 1.401.000 dinari Dynamic Diesel importato. È quasi il 20% in meno per il primo e il 5% in meno per il secondo.
Buon prezzo considerando il livello ancora basso di integrazione, non superiore al 12% e il personale di questa "prima Renault Algeria", un espediente che svanirà "tutte le opzioni" importati dal GPS. Simbolo fatto in Algeria e destinati solo per il mercato algerino che sarà lanciato ufficialmente il Lunedi dal primo ministro Abdelmalek Sellal in presenza di Renault capo Carlos Ghosn, il ministro degli esteri francese Laurent Fabius e l'economia Emmanuel Macron dovrebbe essere immessi sul mercato a partire dal 1 gennaio 2015.
Il credito auto di ritorno
Il produttore francese che vende in Algeria tra 40.000 e 50.000 vetture all'anno tutti i modelli, e si basa sul recupero del credito al consumo per la post 25000 Nuovo simbolo per ottenere ogni anno dalla pianta Oran. La produzione di questa fabbrica sarebbe limitata infatti non solo simbolo di segmento A (tutte le opzioni), ma si prevede di triplicare, o 75.000 vetture l'anno, con il lancio del gruppo in una seconda fase di altre versioni di Symbol meno attrezzati di quella precedente. La produzione che supera di gran lunga la quota del marchio diamante in Algeria mercato attuale.
Se il principio di questo nuovo prodotto includere nell'elenco dei prodotti nazionali ad essere coperto dal credito al consumo nonostante il fatto che non è integrato al 40% come richiesto dalla legge, e allo per le agevolazioni accordate al costruttore francese nel corso dei negoziati per l'installazione del suo impianto in Algeria, la Renault sarebbe poi essere chiamato a distribuire la sua rete di vendita a livello internazionale