Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 10 dicembre 2014

Cina: Il FMI ha annunciato che è diventata la più grande economia del mondo

Secondo "Le HuffPost",

Se la Cina ha superato il PIL degli Stati Uniti dal 2011, si tratta di un nuovo indicatore riafferma il potere economico di Pechino. Secondo i dati del FMI, il PIL della Cina nel potere d'acquisto (PPP) saranno 17.632 milioni di dollari nel 2014, contro i 17.416 milioni negli Stati Uniti. E questa quantità è nulla banale.

PIL in potere d'acquisto sembra essere un indicatore migliore del PIL convenzionale. Soprattutto perché rende difficile confrontare la ricchezza di entrambi i paesi, a causa delle valute e degli standard di vita. Anche la conversione di una moneta unica, un dollaro acquisterà molto più in Cina che negli Stati Uniti. Al contrario, uno yuan non peserà pesantemente negli Stati Uniti. E non parliamo delle variazioni dei tassi di cambio.

Punta della PPA è quello di misurare il potere d'acquisto delle valute nei confronti di un paniere di prodotti. 3000 sui beni e servizi utilizzati dal FMI, per esempio, porta una bottiglia d'acqua è comprato 4 $ e 2 yuan in Cina. Fermare lì, quindi potrebbe dedurre che 1 yuan è di 2 dollari. Ma in pratica, solo perché ci vuole aggregare 3.000 referenze. Infine, tutti i dati e fornisce un indicatore relativamente concreto.

Questo dovrebbe essere perpetuato, e l'ex potenza comunista sarà sempre porterà sul suo capitalista ex rivale nei prossimi cinque anni. Così, il FMI prevede che nel 2019, la Cina ha raggiunto 27.000 miliardi di PIL (classica), quando gli Stati Uniti sarà solo 22.000 miliardi.


Pur essendo il paese più potente nel suo complesso, la Cina, tuttavia, è lontano dalle persone più ricche del pianeta. Misurando il PIL pro capite, è ancora al 89 °, tra le Maldive e la Giordania.
UNCLE SAM
Pil cinese in potere d'acquisto (PPP) saranno 17.632 milioni di dollari nel 2014 (foto) | Alex Ross