Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 31 dicembre 2014

Fine dell'anno 2014.



Di Slimane Melab,
Il 2014 ci sta ormai lasciando e stiamo per ricevere l'anno 2015 e tutto sommato il XXi secolo ha iniziato con le guerre e il terrorismo, nel 2001 abbiamo iniziato con l'inaugurazione della moneta unica, con l'Euro abbiamo percorso 12 anni di qui 6 passati in una crisi totale. Con la caduta delle due torre gemelle, la guerra del golfo contro l'Irak di Saddam Husein che era finito su la forca nel 2005, poi successivamente sono esplosi le rivoluzioni in Africa, inTunisia,  in Egitto, e Libia, in Costa D'Avorio, in Mali, in Ciad, in Niger e successivamente in Asia minore, In Yemen e Siria dove si combatte ancora e rimanendo sempre in Asia, con la vittoria della democratica Birmana Kim Yu Soon e la morte del dittatore della Corea del nord, in Afganistan che continua la sua rivoluzione senza sosta, e qualche colpi terroristici in Pachistan e tutto sommato si continua sempre nel peggio con l'ideologia marxista anche se il mondo andrà di continuo in avanti, questi gruppi minuscoli terroristici non si fermeranno mai finché non arriverà qualcuno più forte a neutralizzarli completamente. In Europa con gli attentati di Madrid e qualche colpo dell'Eta.
 E appunto con l'arrivo del grandissimo presidente degli stati -uniti d'America, con Obama gli occidentali sono riusciti ad eliminare il più grande criminale in assoluto sulla terra, effettivamente Bin Laden era riuscito a fondare una base terroristica la più grande al mondo con capitali e capitali di soldi che giravano dappertutto il mondo, con Obama l'America ha conosciuto le cure gratuiti ai bisognosi e non solo è riuscito ad amalgamare tutti gli ispanici e unirli a tutta l'America facendogli capire anch'essi sono americani. Il presidente Obama sta lavorando seriamente e agendo di seguito come un vero uomo politico democratico e in effetti sta pensando alla regolarizzazione dei 4. 500.000 clandestini che vivono negli USA e non solo è riuscito a riconciliare con Cuba di Fidel Castro, dove nessuno era mai arrivato a tale accordo.
Questo presidente è veramente un grandissimo uomo di pace se ci riuscirebbe a portare questa benedetta parola anche in Israele e Palestina??? Sarebbe il colmo e riceverebbe sicuramente un grande premio nobel per la pace e diventerebbe il miglior presidente mondiale di tutti i tempi. Chissà??? Forza presidente!!!
Auguro a tutti un buon fine anno 2014 ed un nuovo 2015, pieno di soddisfazioni e benessere e soprattutto di pace a tutti i cittadini terrestri..