Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

venerdì 12 dicembre 2014

Sonatrach, l'instabilità cronica del CEO

Secondo " Algérie 360.com",
Otto Presidente e Amministratore Delegato in 14 anni, tra cui 4 dallo scoppio di scandali di corruzione nel 2010! Idrocarburi Public Company Sonatrach, il seno nutriente nazionale, detiene il triste primato in termini di vergogna nazionale e instabilità gestionale.
Salah Benreguia -Algiers (Le Soir) Tutti gli amministratori delegati erano "grazie" in pochi mesi dopo l'installazione. Giudicate voi: Nourredine Cherouati rimasto circa 20 mesi a capo della Sonatrach (Maggio 2010-novembre 2011), mentre il suo successore Abdelhamid Zerguine ha fatto un po 'meglio dirigendo la prima compagnia africana per circa tre anni.

Attualmente e dal luglio scorso, il sig Sahnoune è il capo di Sonatrach come attore ... Peggio ancora, il signor Sahnoune è circondata da quattro vice presidenti tutto Recitazione nominato! Così, la prima società pubblica nazionale (l'esempio è purtroppo vero per alcune aziende di Stato) dietro a instabilità, diventare cronica, soprattutto da quando il signor Bouteflika al business.

Una situazione che lascia perplessi entrambi dirigenti di Sonatrach, in piena crisi di fiducia, un risultato diretto di scandali, con la sua quota di azioni legali, che i partner stranieri di Algeria senza dimenticare la classe politica e dei media nazionali.
Louisa Hanoune a conoscenza?

Come comune, queste numerose e prematura licenziamenti erano, senza eccezione, circondato da un segreto alcova di spessore. E per una buona ragione! Nessuna spiegazione ufficiale è stata data a questi riconoscimenti.

Quale sinistra, inoltre, i giornali fanno banchettavano. Esempio: le voci e il licenziamento del signor Zerguine capo di questa azienda pubblica del paese che finanzia i due terzi del bilancio dello Stato e porta nel 97% della sua moneta, non erano, come al solito, ha spiegato. Naturalmente, abbiamo voluto dare la colpa Zerguine ben prima della scorsa estate, la sua incapacità di fermare il declino della produzione di gas e di contrastare la strategia del suo ministro, ma i veri motivi della sua estromissione rimangono inespresse.

E quello che sembra un "illuminazione" aveva, contro ogni previsione, di Louisa Hanoune, presidente del Partito dei Lavoratori, pochi giorni prima della partenza effettiva del signor Zerguine, il mese di luglio.

Quest'ultimo, senza citare una conferenza stampa, ha accusato il capo del gruppo ETRHB Ali Haddad, ora presidente della FCE poche settimane, cercando "di mettere il suo amico a capo di Sonatrach per ottenere contratti. ""Sembra che i partner o gestori né la politica né il social hanno risposte adeguate a ciò che sta accadendo. Tutte queste persone sono sopraffatti dalla situazione ", ha detto un ex dirigente di noi Sonatrach che ha preferito rimanere anonimo.
Abdelmajid Attar, "avere un Presidente e Amministratore Delegato ad interim è una forma di instabilità"

Spesso fatta contro i principi dell'Ortodossia per il funzionamento di grandi aziende, le modifiche al capo del personale dirigente di Sonatrach sono semplicemente contro-produttivo.

Diversi esperti che hanno parlato che convergono su un punto: in una grande società internazionale impegnati in un settore così sensibile come gli idrocarburi, nominare un Presidente e Amministratore Delegato e il colpo dopo pochi mesi l'impatto della credibilità della società che colpisce il morale dei dirigenti. (Vedi l'intervista con Mourad Preure).

Eppure, dice la nostra fonte, la compagnia di bandiera è stata diretta, nel 1970, con uno standard internazionale di gestione.

"Penso che in origine Sonatrach (il tempo del defunto presidente Boumediene) aveva istituito uno standard internazionale di gestione e aveva il suo successo. La politica non è invasiva e strumenti di controllo di gestione sono state eseguendo. Inoltre, tale intervento Corte dei Conti su alcune questioni è stato considerato di routine.

Questo è quello che avevamo prima della rottura di Sonatrach. Dopo che la politica ha pensato bene di intervenire direttamente nella gestione agisce con un consiglio di amministrazione compiacente. Il risultato è, purtroppo, "era dispiaciuto questo vecchio telaio. Stessa storia con l'ex presidente e amministratore delegato di Sonatrach Abdelmajid Attar (1997-2000).

"Questi cambiamenti a capo di Sonatrach non sono nell'interesse della Sonatrach e l'economia nazionale", dice, soprattutto quando il mercato del petrolio è profondamente segnato da incertezze in particolare quelli legati al prezzo oro nero. "Attualmente c'è troppa incertezza nel mercato petrolifero.

L'azienda o la società, attraverso i suoi dirigenti, devono, per esempio, prendere delle decisioni politiche e di regolazione del mercato. Solo una gestione forte e stabile è in grado di garantire e di affrontare la sfida e l'instabilità, "Mr. Attar. Un elemento che potrebbe fallire, ha detto la fonte, in quanto la società nazionale idrocarburi è attualmente diretta da un Presidente e Amministratore Delegato e quattro vicepresidenti che agiscono
Sonatrach, L’instabilité chronique des P-dg