Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

venerdì 30 gennaio 2015

Algeri: ha fatalmente pugnalato la sua vittima e ha rubato il suo cellulare: 15 anni di carcere per l'assassino

Secondo "Algérie 360.com","
I cittadini hanno riportato la scoperta di un cadavere di sesso maschile. La polizia giudiziaria incaricato del caso ha iniziato la ricerca.
L'uomo ha ricevuto più coltellate in diverse parti del corpo e ha reso l'anima subito dopo.

In quel giorno fatidico attenzione Rabah fu attratta da cellulare Samir, ha deciso di rubare, così ha portato, con un coltello, accoltellato più volte.

Il corpo è identificato, è Samir invecchiato 30, e un'inchiesta è stata immediatamente aperta. È dura diversi mesi e alla fine portano gli investigatori a Rabah 38 anni.
L'individuo sarà presto arrestato.

Il giorno del processo, Rabah inizialmente negato le accuse contro di lui, ma sotto interrogatorio, finalmente confessa il suo atto.

Il rappresentante della Corona, mette in evidenza la gravità del delitto, ha freddamente pugnalato la vittima lo indossa diverse coltellate su tutto il corpo. Alla fine della sua requisitoria, richiede una pena di 18 anni di reclusione contro l'imputato.

L'avvocato della difesa, clemenza dalla corte, che chiede le attenuanti generiche per il suo cliente. Al termine del dibattito, il presidente del tribunale pronuncia una condanna di 15 anni di carcere contro l'imputato.
Alger : il poignarde mortellement sa victime pour lui voler son portable : 15 ans de prison pour l’assassin