Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

martedì 6 gennaio 2015

Stati Uniti hanno monitorato il programma nucleare algerino

Secondo
algerie1.com
Gli Stati Uniti ha monitorato il programma nucleare algerino
Dal 1991 gli Stati Uniti sospetta Algeria di avere un programma nucleare segreto per costruire una bomba atomica. Per fare questo, hanno spiato il Algeria attraverso basi di spionaggio in Marocco e scattare foto dai satelliti statunitensi reattori Ain Ouessara.
La pubblicazione degli archivi americani ha rivelato che gli Stati Uniti hanno in realtà spiato il programma nucleare algerino e in particolare il reattore nucleare di In Oussera installato in partnership con i cinesi. Questo reattore di 15 MW ha sempre avuto una destinazione civile, ma gli americani sospettati di Algeria per nascondere un'altra intenzione di natura militare.

Questi documenti d'archivio mostrate dal canale del Qatar Al Jazeera rivelano anche che gli Stati Uniti hanno espresso preoccupazione e insoddisfazione per la Francia perché ha messo pressione su Algeri attraverso la Cina.

Le stesse registrazioni mostrano che il ministro degli Esteri francese, al momento, Roland Dumas, si era trasferito in Cina ed era stato detto dal suo omologo cinese per la cooperazione tra il suo paese e l'Algeria nel campo nucleare . I cinesi hanno risposto al ministro francese che il loro programma di cooperazione non viola i loro impegni internazionali in materia di non proliferazione delle armi nucleari in quanto si trattava di un programma civile.

Gli Stati Uniti avevano anche inviato un rappresentante a Pechino e ha chiesto la loro ambasciata a Hong Kong per dare tutti i dettagli della cooperazione algerino-cinese.

Hanno anche chiesto alla Svizzera, secondo i registri mostrati da Al Jazeera, di non vendere a servizi Algeria che rientrano nell'ambito di applicazione della produzione militare. Infatti, il 7 agosto 1991, hanno chiesto alla Svizzera di rifiutare la vendita di pompe utilizzate nella produzione nucleare, con il pretesto che l'Algeria non aveva incontrato i suoi impegni dopo l'acquisto di un hardware di Argentina .

Il programma nucleare algerino è stato anche un argomento di discussione a livello di commissione in seno al Consiglio di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti nel 1991. I reattori Ain Ouessara dovrebbe essere commissionato nel 1992. questioni sono state sollevate circa il volume di una delle immagini seguenti reattori scattate satelliti. Washington aveva stimato che la sua capacità è di 50 mega watt e non 15 megawatt, come previsto, in quel momento.

Il ministro degli Esteri algerino, al momento, Sid-Ahmed Ghozali, aveva difeso il diritto di Algeria a sfruttare l'energia nucleare per scopi civili e ha chiesto che una commissione dell'Agenzia internazionale Atomic Energy Agency (IAEA) dovrebbe venire ai servizi algerini per realizzarlo. Ma non è stato sufficiente a rassicurare gli americani che hanno continuato a spiare il programma nucleare algerino.

Da allora, l'Algeria è riuscita a rassicurare i suoi partner internazionali, firmando tutti i trattati relativi all'emissione e permettendo l'AIEA di visitare le sue strutture. Oltre alla Cina, Algeria ha firmato protocolli e accordi in materia di uso dell'energia nucleare per scopi civili con le altre nazioni come gli Stati Uniti, la Russia e la Francia . Algeria lancia anche in considerazione la produzione di energia elettrica da nucleare da 2020-2025.

Rassicurato, ora gli Stati Uniti d'America sostiene il programma di sviluppo dell'energia nucleare per scopi pacifici condotte da Algeria, con cui si intrattengono rapporti "fruttuose" in questo settore, aveva detto a febbraio 2014 Algeri Susan F. Burk, rappresentante speciale del presidente Usa Barack Obama sulla non-proliferazione nucleare.

"Gli Stati Uniti d'America supporta tutti i paesi in via di sviluppo dell'energia nucleare per scopi pacifici, tra cui Algeria," Ms. Burk ha sottolineato, in una conferenza stampa tenutasi presso l'Ambasciata degli Stati Uniti in Algeri
Les Etats-Unis ont surveillé le programme nucléaire Algérien