Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 4 marzo 2015

21 anni fa, una studentessa di liceo fu uccisa per aver rifiutato di indossare (il hijab) il velo!

21 anni dopo, Abdelghani Kayouche, un giornalista ricorda la giovane studentessa Katya Bengana che era stata vigliaccamente assassinata dalla orda terrorista Meftah, per aver rifiutato di indossare il velo (Hijab) contro la sua volontà. Era il 28 febbraio 1994. All'età al momento di soli 17 anni, la giovane Katia è stata sorpresa dal suo carnefice che l'ha ucciso a distanza ravvicinata nel centro della città di Meftah, come è uscita fuori dalla sua scuola superiore per tornare a casa dai suoi familiari.. Dopo aver compiuto il delitto, l'assassino sanguinario armato di un fucile a canne mozze, era riuscito a fuggire, lasciando la sua preda che giace in una pozza di sangue.
Questa scena orribile, che ha scioccato molti, rimarrà per sempre impressa nella memoria collettiva degli abitanti di Meftah. Una ragazza coraggiosa che ha rifiutato di indossare il velo contro volontariamente, e ha pagato il prezzo di oscurantismo radicale. Perché lei aveva preferito combattere i fondamentalisti islamici che volevano l'Islam a dettare il loro modo di società algerina.
Il y a 21 ans, une lycéenne assassinée pour avoir refusé de porter le hijab !