Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 18 marzo 2015

Russia, il principale fornitore: Algeria, il più grande importatore di armi in Africa

Gli stati del Nord Africa - Algeria, Marocco, Tunisia, Egitto, Libia - sono costantemente aumentato la loro spesa militare tra il 2003 e il 2012 mostra la nota di ricerca analitica e Information Group sulla Pace e la sicurezza (GRIP), un centro di ricerca indipendente con sede in Belgio. Secondo i dati dal database sui trasferimenti di armi dell'Istituto di Stoccolma per la ricerca sulla pace (SIPRI), citato dall'autore della nota Simon Pierre Boulanger Marte, del Nord Africa ha ha visto i suoi volumi di importazione di armi convenzionali crescono del 87,9% tra il 2003-2007 e il 2008-2012.
Algeria ed Egitto sono i maggiori importatori di armi nella regione con il 43,8% e il 36,2% rispettivamente nel volume degli acquisti di armi, seguita dal Marocco (18,1%), Tunisia (1,2%) e Libia (0,6%). In un decennio, l'Algeria si è spostato dal 22 al 6 ° più grande importatore di armi al mondo, mentre il Marocco si è spostato da 69 ° a 12 °. Le forze armate programmi di modernizzazione algerini e marocchini in gran parte spiegare questa escalation, dice il ricercatore GRIP avanzando anche "questioni legate alla porosità delle frontiere, la lotta contro il terrorismo transnazionale e contrabbando di merci e persone "come ragioni della forte crescita di trasferimenti di armi verso il Nord Africa.
Russia, il principale fornitore


Armi importati dai paesi del Nord Africa sono principalmente dalla Russia con il 49% delle esportazioni di armi nella regione, seguito dagli Stati Uniti, che ottiene il 27, 8% del mercato. In un contesto globale, i membri dei paesi dell'Unione europea (UE) rappresentano il 15,8% delle esportazioni di armi convenzionali in Nord Africa, ma loro trasferimenti nella regione è aumentato del 171,8% tra il 2003 e il 2012. " Il desiderio di influenza e gli interessi economici e la lotta contro il terrorismo e il traffico illegale di ogni genere e l'immigrazione clandestina erano spesso le ragioni addotte per giustificare il trasferimento di armi dagli Stati membri dell'UE verso la regione ", dice l'analisi nota GRIP.

Mancanza di trasparenza in materia di difesa
"Gli stati del Nord Africa si stanno dimostrando molto trasparente nel settore della difesa", osserva il ricercatore GRIP, che indica che sono coinvolti in modo limitato per armi convenzionali registro delle Nazioni Unite. Algeria e Marocco e non hanno mai presentato un rapporto per l'iniziativa delle Nazioni Unite. Egitto e Libia non sono più trasmessi dati rispettivamente dal 1993 e il 1998, la Tunisia ha fornito un rapporto che in due occasioni nel 1993 e nel 2010.
La Russie, premier fournisseur : L’Algérie, premier importateur d’armes en Afrique