Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

giovedì 10 settembre 2015

Video. Un giornalista licenziato per aver scattato a un rifugiato

L'immagine, catturata da un giornalista tedesco, è sorprendente. Immobile nel mezzo di un campo ungherese di polizia cameraman riprese perseguono decine di profughi che corrono in tutte le direzioni. Improvvisamente, un uomo con un bambino crolla e inizia a gridare. Ha appena caduto a causa di un cameraman che lo fece inciampare.
In altre immagini, la stessa donna, identificata come Petra Laszo sembra dare calci ad un bambino.
Secondo il Washington Post, che ha segnalato il caso, l'operatore è stato impiegato dal canale ungherese canale N1 on line vicino al partito di estrema destra Jobbik, che ha detto sul suo sito web di aver respinto "con effetto immediato "dopo" un comportamento inaccettabile. " L'incidente si è verificato presumibilmente il Martedì nel campo Roeszke, se si crede la dichiarazione.
Il confine tra l'Ungheria e la Serbia negli ultimi mesi è diventato uno dei principali punti di attraversamento utilizzati da decine di migliaia di migranti, tra cui molti siriani in fuga dalla guerra, per vincere l'Unione Europea.
Più di 160.000 immigrati illegalmente attraversato il confine ungherese dall'inizio dell'anno, anche durante il solo 2706 Lunedi, secondo a Budapest. Il governo di Viktor Orban moltiplica anche le misure (leggi, parete ...) contro questo afflusso
https://youtu.be/pSi7MvHWveo