Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

domenica 27 settembre 2015

Vuole rivedere gli accordi di Evian, la nuova sfida di Sarkozy

Il veux réviser les accords d’Evian, La nouvelle provocation de Sarkozy
Nicolas Sarkozy
Decisamente l'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, vuole sempre fare riferimento in Algeria nelle parole poco gentili che spesso sollevano polemiche e suscitano incomprensioni sul lato della sponda sud del Mediterraneo.
Si è infatti diventata famosa nuovamente al riguardo. Nicolas Sarkozy, che presiede ai destini dei repubblicani partito (ex-UMP) ha mostrato apertamente il suo debole per la revisione degli accordi di Evian. "Perché nel 1962, che è stato un lungo periodo di tempo c'è" Nicolas Sarkozy ha risposto a una domanda che è stato messo a lui durante una cena in comune con i giovani imprenditori francesi
Queste parole, riportate dal settimanale Le Point, indicano chiaramente che l'ex presidente francese vuole rivedere i termini di tali accordi tra i due paesi dal 1962.
Questi accordi, negoziati con il governo francese da parte del governo provvisorio della Repubblica algerina (GPRA) contribuito a portare al cessate il fuoco il 19 marzo dello stesso anno e l'indipendenza dell'Algeria un paio di mesi, ma hanno anche e soprattutto in considerazione degli impianti e privilegi ai cittadini algerini con sede in Francia.
Ed è in relazione a quest'ultimo aspetto che l'ex capo di Stato francese vuole introdurre modifiche agli accordi di Evian. In realtà, questa non è la prima volta che Sarkozy, che è stato presidente dal 2007-2012 e mira a tornare al Palazzo dell'Eliseo, le elezioni presidenziali del 2017, mostra la sua determinazione a rivedere gli accordi di Evian dal momento che molti dei suoi più stretti collaboratori hanno suggerito che voleva vederli permessi di soggiorno per cittadini algerini con sede in Francia.
Sarkozy dimostra ancora una volta che non Algeria nel suo cuore e ci deve ricordare la difficoltà del rapporto tra i due paesi durante il suo mandato di essere convinto. Dal 2007 al 2012 i rapporti tra la Francia e l'Algeria non sono mai stati la stessa ammenda fisso se il presidente francese ha pagato una visita di Stato nel dicembre del 2007. Ci sono solo un paio di mesi, Nicolas Sarkozy Algeria ha causato le osservazioni che prendono dannosi.
Durante una visita in Tunisia, nel luglio scorso Sarkozy ha tenuto molto critico su sull'Algeria. "L'Algeria, che cosa accadrà in futuro? Il suo sviluppo, la sua situazione? Questo è un argomento che, a me sembra, deve essere trattata in seno all'Unione del Mediterraneo ", ha detto, in particolare, affermando anche che" guai "la Tunisia è venuto dalla sua posizione dal momento che si trova tra la Libia e l'Algeria. E 'stato sufficiente a causare una protesta in Algeria, dove i partiti politici e le organizzazioni della società civile hanno denunciato le osservazioni.
I suoi commenti anche provocato la reazione del governo attraverso il ministro degli Esteri. Il ministro di Stato, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ramtane Lamamra, ha mostrato effetto dalla capitale francese, dove era in visita la dichiarazione di Nicolas Sarkozy sul Algeria "è fuori luogo" .
L'ironia è che Sarkozy ha minimizzato il suo intervento che perseguono la sua fuga in avanti. "Sono rimasto sorpreso perché nulla nelle mie osservazioni non significava critica di nessuno, certamente non di Algeria, per il quale, come tutti sanno, una profonda amicizia," lui dice poco convincente persona in Algeria.