Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

martedì 10 novembre 2015

Acquisisce sistema mobile russo Acacia EM: Algeria stringe la difesa aerea

armements.jpgOltre ai combattenti, carri armati e armi automatiche, Russia Algeria fornisce anche i sistemi radar e di difesa di qualsiasi genre.C'est ufficiale. Il capo del conglomerato Rostec produzione russa di armi Andrey Riznyk, ha confermato lo scorso fine settimana a Mosca l'ordinanza dell'esercito algerino per l'acquisizione del comando del sistema antiaereo cellulare chiamato Acacia EM.
Anche se l'importo della transazione non è stato comunicato, il capo della Rostec indicava l'esistenza di un altro contratto per l'acquisto di vari reggimenti di sistema di difesa aerea e balistica Antey 2500.
Si sottolinea che questi comandi vengono aggiunti alla prossima acquisizione del sistema di difesa aerea, e a breve e medio raggio missile Buk-M2. Se aggiungiamo la S400, la S300 PMU2 e Pantsir Janus, già in funzione, l'Algeria è lasciato con una difesa antiaerea del più potente del mondo, probabilmente il più avanzato della regione.
Acacia Il sistema è un sistema di comando delle truppe mobile che consente una visione globale in tempo reale tutti i territori coperti dagli elementi aviazione e DAT e offre la possibilità di cacciare su 200 obiettivi, indipendentemente dalla velocità o altitudine e addirittura gestire fino alla decisione e l'ordine di sparare gamma antiaereo a disposizione del DAT e forze di terra.
Inoltre, questo sistema supporta la comunicazione e gestisce i sistemi di jamming elettronici, fissi o mobili, per ottimizzare il loro uso. Secondo gli esperti, se la scelta di S300 PMU2 e Pantsir era considerato sproporzionato rispetto al contesto e le minacce militari nella regione, queste nuove acquisizioni sono più mirati.
Perché l'Algeria vuole custodire, secondo gli esperti, non solo contro gli attacchi dei suoi vicini, ma anche per bloccare un eventuale scoppio di missili balistici intercontinentali. Nel mese di settembre, l'esercito algerino aveva ordinato quattordici Sokhoï aerei da combattimento. Queste acquisizioni riflettono la volontà di rinforzo, da entrambe le parti, i rapporti tradizionali tra Algeri e Mosca militare, anche se grande produttore ed esportatore di armi non è l'unico fornitore dell'Algeria.
Paesi come il Belgio, l'Italia, la Spagna o la Cina esporta anche la loro produzione in Algeria. Ma l'ultima visita di due giorni ad Algeri di Duma Sergei Naryshkin Speaker, fa parte di questa "intensificazione" dei rapporti. Spostamento di un ufficiale russo di alto livello, che non ha partecipato per diversi mesi, è visto ad Algeri come un desiderio di russi di avere il sostegno dell'Algeria in loro l'arruolamento in Siria e "convergenza di vedute" sulla questione libica, ma anche come un preludio a futuri contratti di armi.

Questo intervento include un file multimediale audio / video / immagine: Scarica adesso