Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

mercoledì 4 novembre 2015

Corsa all'oro nel sud dell'Algeria

P150510-09.jpgNel Sahara algerino, cercatori d'oro illegali da Mali, Niger e Ghana si affollano in gran numero alla ricerca del prezioso metallo il cui prezzo ha raggiunto nuove vette. A loro rischio.
Tamanrasset, nel deserto, la capitale del Hoggar, 2000 chilometri a sud di Algeri. E 'la città più cosmopolita del paese, che riunisce quasi quaranta nazionalità, prevalentemente africani, che costituiscono il 20% della popolazione locale. In una delle stazioni di polizia della città, nigeriani, algerini e maliani sono ammanettato e una telecamera nazionale girato la schiena. Ai loro piedi, rilevatori di oro, ma nessuna traccia del metallo prezioso.
Clandestine Eldorado
Negli ultimi mesi, i gruppi vengono regolarmente arrestati, illegale estrattori armati attrezzature pesanti. Non è oro panning nei fiumi perché siamo in un deserto, ma difficile estrazione, e per qualche tempo, sono rivelatori più sequestrati e decine di grammi di metallo prezioso, ma di un settore, 4x4, martelli pneumatici e generatori. Nel Hoggar Tassili o vicino di casa Ajjers, due ex basi geologiche ospitare materiali preziosi, è la corsa, il prezzo dell'oro è salito alle stelle in questi tempi di crisi finanziaria internazionale. Il compito è semplice aria complessa prospettiva nei territori desertici grandi come Francia e Spagna messe insieme, spinti dalle favolose scoperte di leggende e dicerie che alimentano le conversazioni in Tamanrasset. Parliamo chili, vene e tesori, dove i funzionari annunciano un contenuto massimo di 18 grammi per tonnellata. Chi ha ragione?
Africa commodity
Tamanrasset, il Mali è a pochi chilometri, lo stesso paese, terzo produttore di oro in Africa dopo il Sudafrica e Ghana, pari al 70% delle sue esportazioni. In Mali, il raccolto artigianale l'oro è una professione molto antica e racconta ancora la storia di re Kankou Moussa partire alla Mecca, aveva vinto 8 tonnellate di oro dal tradizionale oro panning esso è stato distribuito nel suo cammino, abbattendo il corso del processo. Se il Mali ha attualmente sette miniere di funzionamento e prevede di aprire 6 più consapevoli del prossimo anno con canadesi, australiani, sudafricani e cinesi, la Mauritania opera anche in oro con canadese Kinross Inchiri nella regione Akjoujt.
In Niger, infine sito clandestino Djado nord del paese, vicino al confine con l'Algeria, attira circa 10.000 persone da tutto il mondo in cerca di fortuna. E 'da questo contesto geologico come l'Algeria, ossessionato dal petrolio e in ritardo rispetto i suoi vicini in relazione allo sfruttamento di materiali preziosi è diventata la nuova terra di Eldorado. Così maliani, ghanesi e nigeriani, più esperti, squadra fino a algerini per estrarre l'oro, anche se la legge ei servizi di sicurezza algerini sono molto meno tolleranti rispetto ai loro vicini. La tecnica è rudimentale, rottura affioramenti rocciosi e macinare tonnellate di arenaria e granito per pochi grammi di felicità. A 1000 dollari l'oncia (circa 28 grammi), questo è la ruota della fortuna.
I gioielli Algeri
Il centro, il Algeri Stock Exchange. Morbido, inerte e senza particolare interesse, rappresenta un'istituzione onda scollegato del sistema finanziario internazionale. L'edificio è vuoto, ma al di fuori, l'attività è inversamente proporzionale. "Rotto, rotto," richiede un giovane, seduto sul muro Borsa ha visto una signora elegante ornata di gioielli andare avanti. Non si tratta di rompere qualcosa o qualcuno, ma per recuperare da oro rotto, vale a dire, gioielli usati, pezzi d'oro e preziosi resti per venderli in peso.
Come nel resto del mondo, il prezzo dell'oro è aumentato considerevolmente, rappresentando qui per ogni oncia equivalente dello stipendio di un alto dirigente (4000 dinari per grammo, o circa 35 euro). Questo è anche ad Algeri che Sonatrach operatore di petrolio, ha investito per recuperare le azioni della ENOR (oro società nazionale) nel 2006 e xploiter con Australian Gold Mining (GMA) un deposito l'algerino sud, lungo il confine con il Mali. L'operazione si è rivelata un fallimento, le due miniere Tirek e Amesmessa, annunciati dai funzionari che promettono di 4 tonnellate di oro all'anno ora produrre non più un solo grammo, parassitato da vicende oscure appropriazione indebita, che continua a denunciare l'ex direttore del l'oro a Tamanrasset, Adila Kaoues, ora in pensione. L'intervento di il Qatar e l'ex ministro dell'energia Chakib Khelil (perseguito dalla giustizia), "Il volo dei partiti Australiani senza perdere un dollaro, ma con abissale causato quasi $ 1 miliardo di . perdita in Algeria "Adila Kaoues ha avvertito tutti nel suo tempo di questa truffa, tra cui il ministro dell'energia del tempo, Chakib Khelil, che gli disse:" Hai uno stipendio mensile di 160.000 dinari [€ 1.000], che cosa vuoi di più? Cosa stai ingerenza? "
Deserto privato
Questo è il paradosso, mentre un ufficiale dei file miniera d'oro per il fallimento, informale attivare ovunque. Ai confini del Sahara, algerini, aiutati dai loro vicini meridionali che hanno più familiarità con questo metallo prezioso, stanno lavorando a scavare oro, sollevando i timori dei servizi di sicurezza Tamanrasset l'emergere di una nuova immagine della mafia quello di armi e droga, in oro greggio è scambiato di contrabbando a 20.000 euro al chilo. A livello normativo, solo i cinesi sono venuti fuori, esplorando un deposito di 100 chilometri a nord di Tamanrasset sulla faglia Sil Edrar, anche se nessuno ha informazioni reali su questa operazione.
In teoria, l'Algeria potrebbe produrre 4 tonnellate di oro ogni anno, lo stesso di 4 tonnellate di Mali ministro miniere, Boubou Cissé, promette di essere estratto annualmente fiumi di miniere d'oro in Mali e totalmente sfuggire tassazione nel paese . La legge mineraria algerino è rigorosa, non c'è dubbio, società specializzata al di fuori, recuperare e recuperare solo oro. Abbiamo bisogno di una concessione rilasciata dal Ministero, una licenza di esplorazione e di sfruttamento, con la prova di una solida base finanziaria. Nel frattempo, il prezzo di salite d'oro e si arrampica su sfondo bancarotta finanziaria globale, e la guerra planetaria probabile a cogliere le riserve d'oro. L'Algeria ha 174 tonnellate di lingotti d'oro nella sua banca centrale, o il 4,4% delle riserve del pianeta, al 25 ° posto a livello mondiale e il primo a livello africano, davanti a Sud Africa e Libia. Per il resto, si deve scavare.
Questo intervento include un file multimediale audio / video / immagine: Scarica adesso