Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

giovedì 10 dicembre 2015

Le violazioni dei diritti umani in Algeria, la lavagna nera nel 2015

2014-emeute47_580948439.jpgLa Lega algerina per la difesa dei diritti umani ha pubblicato il suo rapporto sui diritti umani nel paese
 
Nell'ambito del 67 ° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, la Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) presentare una relazione annuale sullo stato dei diritti umani in Algeria nel 2015 in Algeria, il minimo che possiamo dire è che la relazione elaborata dall'onorevole Houari Kaddour segretario nazionale responsabile per i file specializzati LADDH è drammatico e travolgente!
Il sistema algerino ha voluto mantenere l'illusione di un cambiamento in cui la realtà è segnato dalla continuità nella repressione, le violazioni delle libertà civili e dei diritti umani. Algerino e algerino che rivendicano i propri diritti così come i diritti civili e politici, economici, sociali e culturali sono oggetto di discriminazioni, arresti. Dal 10 dicembre 2014 al 7 dicembre 2015, le richieste sociali sono sempre più numerose e importanti manifestazioni per esigere condizioni di vita migliori.
Preferibilmente e il diritto alla parità politica
Di fronte alla uguaglianza formale proclamata dalla legge, un vero e proprio la disuguaglianza che vediamo in pratica nella vita quotidiana, non solo per motivi di sesso, ma anche economico, sociale, regionale e politique.nL'accès in diritto, significa conoscere e comprendere i diritti riconosciuti dalla legge, si riferisce anche al pieno esercizio della cittadinanza da parte di tutti i settori della comunità, l'effettivo esercizio della cittadinanza riguarda la partecipazione effettiva alla creazione di norme ed emendamenti a quelli existent.nComment possiamo infatti comportarsi come cittadini quando in realtà una parte dei milioni di disoccupati; senza custodia, gli esclusi.
Sviluppo locale sostenibile
I cittadini nelle zone rurali, come riferito, ha beneficiato molto poco dei punti di forza dello sviluppo in Algeria per non dire che non ha visto arrivare a tutte queste somme enormi che sono stati spesi per progetti che sono limitati per costruire apparecchiature abbellimenti, nella maggior parte dei casi e in percorsi divergenti di realizzazione da un paese all'altro.
Secondo vari studi condotti sulla povertà in Algeria hanno dimostrato che il 70% dei poveri risiedono nelle zone rurali. Nel complesso, la povertà colpisce due volte rurali che le aree urbane. In termini di iniziative di pubblica utilità a favore dei cittadini, strutture pubbliche come la salute, istruzione e altri programmi di habitat adatto, questi risultati i Chélifiens non sono stati destinatari ad oggi, continua a soffrire i morsi il problema spinoso delle abitazioni. E ciò che è sorprendente è che un parco divertimenti in costruzione ha raggiunto il costo astronomico superiore mille unità, mentre il resto delle apparecchiature vitali, come quelli della salute, istruzione, alloggio duro, ecc, sono prioritariamente bisogno di grandi contributi finanziari, al fine di alleviare i bisogni pressanti richieste da parte del servizio pubblico a vantaggio del cittadino
Il fCome il Nazionale Lega algerina per la difesa dei diritti umani Office (LADDH), ha osservato l'espansione del fenomeno della burocrazia tentacolare, al punto che il cittadino passa la maggior parte del suo tempo davanti ai negozi amministrativi per la realizzazione file pesanti che spesso causano disagio e depressione a causa del continuo avanti e indietro da municipi servizi daïras, wilayas ... ecc
Ciò nella misura in cui gli osservatori ritengono che il ritiro del processo di lavoro di ufficio per la costituzione di record in Algeria, è diventato un problema grave che richiede il periodo approssimativo di un mese per risolvere il problema. Soprattutto in presenza di direttore burocrazia sente l'amministrazione, i cittadini sentito non più su questi burocrati ad affrontare e che essa si chiede l'interpretazione, "file incompleto", "il direttore è assente "" tornare domani ", etc.
Il feIl fenomeno della corruzione continua a rosicchiare il funzionamento dello Stato e gran parte della società. Ha preso, negli ultimi tempi, proporzioni allarmanti, non esiste attualmente alcuna istituzione che sfugge il fenomeno della corruzione e lo sperpero di fondi pubblici. L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) ha rilevato numerose anomalie che compromettono la legislazione algerina e favoriscono la persistenza diritti-pass e altri trucchi nell'universo, LADDH fornisce alcuni esempi, tra gli altri
- Quasi il 74% dei dipendenti è assunto attraverso il pistone o di corruzione secondo l'Ufficio nazionale di statistica.
- Anomalie del decreto presidenziale n 10- 236 del 7 ottobre, 2010, modificato e integrato, sulla regolamentazione degli appalti pubblici, in particolare l'articolo 27.
In questo contesto è diventato un grosso ostacolo che impedisce ai cittadini di godere dei loro diritti, tra cui civili, politici, economici, sociali e culturali e al suo diritto allo sviluppo.nomeno burocratico della corruzione.
LADDH ritiene che la lotta contro questo flagello richiede più risorse rispetto a quelle a disposizione degli organismi e delle istituzioni per questo scopo. Richiesta LADDH alle autorità la revisione della normativa in materia di costituzione del corpo per prevenire e combattere la corruzione in modo da ampliare le sue competenze e rafforzare la sua portata, in particolare dando molti più poteri per contrastare questo fenomeno.
Il diritto di riunione e manifestazione
Per quanto riguarda il diritto di riunione e manifestazione, l'ufficio ha notato che durante l'anno vari eventi sono stati banditi e molti altri repressi talvolta ricorrono alla detenzione dei manifestanti. Tra questi ad esempio l'evento:
Decine di giovani riuniti Domenica ad Algeri davanti al Parlamento per denunciare il loro lavoro precario sono stati bastonati dalla polizia e sette di loro sono stati arrestati, secondo il capo del gruppo parlamentare dei socialisti Forze anteriore (FFS Ahmed Betatache. che sostiene di aver subito la stessa sorte.
Due militanti, Tedjani Darech e Adel Ben Ayash, non è più stato visto da Domenica 15 novembre 2015, dopo aver presentato presso la sede della polizia ad Algeri per accompagnare un compagno che si chiamava. Il giorno prima della loro scomparsa, Sabato 14 novembre, i due attivisti avevano partecipato ad una manifestazione pacifica davanti alla casa della stampa come supporto per il giornalista Hassan Bourass arbitrariamente in carcere dal 4 Ottobre 2015.
decine di brigate antisommossa della polizia è intervenuta in forza Martedì 24 febbraio 2015 contro i leader dell'opposizione che hanno voluto protestare ad Algeri contro lo sfruttamento del gas di scisto, dove sono vietate le manifestazioni
I movimenti di protesta popolare
L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) ha fatto ripetute proteste popolari di cittadini in varie parti dell'Algeria esprimendo stufo con le loro condizioni di vita miserabili che continuano a peggio. Soprattutto nelle zone rurali remote, dove i cittadini lottano con tutti i mezzi che costano un lui per garantire la sua sopravvivenza e il suo diritto di beneficiare delle implicazioni dello sviluppo locale, sapendo che egli è privato di semplici necessità degno come acqua, gas, comunicazioni e di adeguate vie di comunicazione, questo senza menzionare il fatto che il giovane frangia ha alcuna capacità di lavorare, formazione, promozione e tutto ciò che può aiutarli a prendere una situazione sociale, Costruire una casa, ecc
Oggi la situazione sociale ed economica per quanto riguarda le diverse categorie di cittadini nel nostro Paese è caratterizzato da disparità evidenti. Pertanto, il livello dei dipendenti della classe media e gli strati meno privilegiati dei disoccupati continua a privare peggio, tra gli altri, le vicende di potere d'acquisto. Mentre la loro affronta una categoria limitata di edonisti privilegiati che vivono nell'opulenza vistosi da alcuni aspetti estremamente dispendiosi e immorali di moralità pubblica. Mentre l'erosione del potere d'acquisto imposto dalle lobby di questi cittadini continua a peggiorare, mentre i salari dei lavoratori non sono più sufficienti, abbastanza a lungo, per affrontare correttamente con i bisogni fondamentali dei grandi sezioni chélifienne della società. Che richiede di intraprendere iniziative urgenti e appropriate che possono ridurre questa profonda lacuna socioeconomico e liquidare varie forme di povertà, emarginazione ed esclusione.
Il fenomeno del suicidio
Inoltre, il fenomeno dei suicidi ha raggiunto proporzioni allarmanti in Algeria, in particolare durante l'anno 2014/2015 in cui il suo atto è pericolosamente diffuso in un modo che orribile di 1.000 casi tra i giovani strati . Questi passando l'atto, spesso afflitti da depressione, sentimenti di fallimento e di auto-svalutazione, tra gli altri, che impediscono lucidamente considerano problemi di risoluzione benefici o modi della loro travolgente disagio aggravato da l'emarginazione sociale, la repressione burocratiche, quindi la sensazione di "hogra" esperienza, etc.
Crimine e furto prende una scala minaccioso in una società diseguale
In termini di sicurezza dei cittadini, l'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH), attira l'attenzione sul crescente criminalità che è stato un preoccupante aumento dei reati omicidi e furti che si sono moltiplicati terrificante nelle varie regioni dell'Algeria. Sollevando timori che la situazione nel nostro paese è stato caratterizzato in questo settore relativamente tranquillo, si trovò immerso in una spirale di violenza molto preoccupante trasgressore. Quest'ultimo derivanti da tassi di disoccupazione alle stelle tra i livelli giovanili, senza menzionare i molti beneficiari di depravati "abbondanti serie di misure di grazia" in molte circostanze.
Secondo gli esperti la violenza quotidiana del mobile algerino con una media di 700 crimini al giorno. Mentre dati concreti mostrano che la maggior parte i crimini commessi in Algeria sono opera di detenuti, che tende a favorire alcuni criminali a commettere atti illeciti in serie pur essendo stati arrestati e rilasciati più volte .
Maggiore il traffico di droga e di punti di vendita illegale di bevande alcoliche:
Inoltre, la National Lega algerina per la difesa dei diritti umani Office (LADDH), richiama l'attenzione alla crescita in diverse regioni dell'Algeria punti vendita illegale di bevande alcoliche in luoghi divenne noto e dove la piaga diffusione di droga, prostituzione, ecc, secondo i dati ufficiali annunciati dalla lotta nazionale contro la droga e la droga (Ufficio ONLDT), egli dice nei primi nove mesi del 2015 sono state sequestrate circa 89 tonnellate di resina di cannabis e anche notato il sequestro di 395,346 pastiglie dei vari produttori di sostanze psicotrope, e l'arresto di 18 190 persone, tra cui 79 stranieri
Abolizione della pena di morte
La pena di morte ancora contenuta nel codice penale, ei giudici pronunciare condanne a morte, solo esecuzioni abbiano avuto luogo dopo la fine del 1993, nonostante la costituzione del 1996 l'Algeria non affrontare la pena di morte ma ha detto nel suo articolo 156 che "Il Consiglio superiore della Magistratura dà un previo parere consultivo per l'esercizio del diritto di grazia da parte del Presidente della Repubblica. LADDH è consapevole del fatto che il diritto alla vita è sacra e pronuncia pronuncia della sentenza e la LADDH ritiene che la pena di morte è degradante trattamento, ingiusto e incompatibile con i diritti umani sleali e incompatibile con i diritti umani fondamentali .
LADDH prende atto con grande rammarico che il governo algerino non fa nulla per rispettare l'impegno assunto con la firma della delibera del 21-12-2010 65/206 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite affrontare la questione. Peggio è stato passivo rispetto alla pressioni di gruppi favorevoli a un ritorno delle esecuzioni della pena di morte. LADDH chiedono la cessazione immediata di tutte le condanne a morte e di mobilitare a favore della abolizione della pena di morte
Il diritto alla casa
La politica di edilizia sociale che lo Stato cerca attraverso di essa per alleviare la crisi del settore, non è diminuita la sua portata perché non era all'altezza delle aspettative e manifestanti rimasti tali crediti che, senza menzionare la mafia del predominante immobiliare in questo contesto. E quando il fenomeno di costruzione incontrollata è cresciuta attraverso le lobby di trasporto persone svantaggiate ai fini delle operazioni di business e continuare a girare senza che le autorità coinvolte per sradicare questo flagello.
Tanto che l'estensione di questi costruzione incontrollata del paese, sollevando dubbi sulla loro proliferazione illecita di più in modo che alcuni individui sono maestri nella appropriazione di beni pubblici e furto, come pure, di terreno privato e la costruzione dei loro edifici senza permessi autorità legale, in contrasto con le leggi in uso.
Il diritto alla salute
L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) ha criticato la gestione anarchica in questo settore e quali risultati come una totale mancanza di valutazioni statistiche accurate delle esigenze di salute.
Proprio come l'ufficio nazionale LADDH preso atto della debolezza del finanziamento del settore della sanità pubblica e di un relativo aumento della spesa per assistenza medica famiglie algerine, erogazioni di circa il 48% della spesa sociale per sostenere il trattamento salute. Questo è a causa del fallimento dei dispositivi della sanità e dei servizi pubblici connessi di prevenzione in questo contesto in cui i costi di trattamento sono estremamente costose per gli umili cittadini di mezzi modesti. Mentre in parallelo, la situazione negli ospedali è scarsa data la mancanza di specialisti, con le opportune logistica, più elevati costi di trattamento e la mancanza di medicine, senza menzionare le incongruenze nella gestione finanziaria dei centri di salute e sale per trattamenti.
I diritti dei bambini
Nonostante che l'Algeria ha siglato la convenzione dei diritti dei bambini ei suoi protocolli due annessi, è chiaro che la situazione si è deteriorata tra cui bambino ulteriormente alcaloidi consumi, aggressioni sessuali su i bambini e il loro sfruttamento sul posto di lavoro. Come l'ufficio nazionale del LADDH deplora alcuni superamenti attentant ai diritti dei bambini, sottolineando tra l'altro:
vittime di abusi sessuali identificati 1800 casi
5.580 casi di violenza e maltrattamenti durante lo stesso anno.
più di 25.000 bambini sono esposti alla criminalità, la droga e l'accattonaggio, aggiungendo che oltre 45.000 bambini sono nati in Algeria "X"
e altri bambini che lavorano. 300-550000
La malnutrizione causa maggiore di mortalità tra i bambini, 174.000 bambini sono morti nel 2014 contro 168.000 nel 2013, oltre a più di 470.000 bambini con disturbi della crescita
Questioni di genere
La parità di genere e del buon governo, non possono essere sottratti genere mentre la partecipazione delle donne alla vita pubblica ed economica in Algeria resta in deca ruolo che avrebbe dovuto essere il suo, in assenza di qualsiasi sarà che integrare le donne in fase di sviluppo, come le associazioni di attori e beneficiari .Secondo donne algerine
La violenza La violenza contro le donne è tra le principali preoccupazioni nazionali della Lega algerina per la difesa dei diritti umani dell'Ufficio (LADDH), si adatta donne etero e denuncia reclami da parte di tutti i mezzi appropriati, la violazione di questi diritti e chiamata per l'eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne. In questo contesto, la maggior parte delle donne maltrattate o aggredito non segnalarlo, si chiudono in un silenzio fatalista.
La Direzione Generale della Sicurezza Nazionale (DGSN) ha dato numeri impressionanti circa l'entità del fenomeno. Più di 7375 casi di violenza contro le donne, compresi i 5350 casi sono stati registrati nel corso dei primi nove mesi 2015
I diritti dei lavoratori
Come negli anni precedenti, 2015 ha visto disgregazione sociale con numerosi scioperi registrati nel numero di istituzioni del settore pubblico e parapubblico, le controversie sono erigendo soprattutto contro l'ignoranza e la negazione dei diritti politici visualizzati dagli scioperanti nei confronti del governo per le loro richieste. Per quanto riguarda l'adozione di irricevibilità contro queste affermazioni in contraddizione formale con quello che la legge richiede, in questo contesto, in termini di libertà sindacali e l'occultazione dei diritti acquisiti dei lavoratori, alcuni esempi tra decine di esempi l'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH), ha fatto registrare nel 2015, ad esempio:
- Sciopero della Pubblica Istruzione (insegnanti e lavoratori)
- Sciopero paracadutisti medici
- Sciopero di guardie di sicurezza
- Sciopero dei lavoratori NAFTAL
- Posizione Sciopero di Algeria Lavoratori
- Sciopero dei lavoratori El Hadjar
- Sciopero dei lavoratori del ministero degli Esteri
- Lavoratori Colaital sciopero ad Algeri
D'altra parte, l'enorme quota di gravi violazioni dei diritti dei lavoratori è registrato nel settore privato, dove sono privati ​​dei loro diritti più elementari (lavoro scheda di registrazione, la soglia limite dei salari, l'adesione ai fondi di assicurazione sociale, determina l'orario di lavoro, ferie settimanale e annuale, etc.). Aggiunto a che la serie di licenziamenti senza giusta causa dei lavoratori e la loro messa in disoccupazione collettiva e chiusure illegali di imprese produttive, senza preavviso l'eventuale eccedenza con la criminalizzazione inaccettabile l'esercizio del diritto alla libertà di associazione.
I diritti dei disabili
La popolazione disabile in Algeria ha raggiunto circa 04 milioni secondo le associazioni dei disabili, ma la cifra ufficiale è più di 02 milioni di disabili, così suddivisi: 284 073 disabili fisici, disabili mentali 167331, 173362 ciechi, sordomuti 73.937 e disabilità multiple 85611 ... ecc I disabili sono quindi parte della vita di tutti i giorni, ma in Algeria appartengono a chiaroscuro della nostra azienda, i suoi margini e le ombre di indifferenza.
Società algerina e vive nell'ignoranza della sua disabilità. Sono lì, ma noi non li vedo. O non si vuole vederli. Le persone disabili in età lavorativa sono molte volte più probabilità di essere disoccupati rispetto alle persone non disabili. Ciò è dovuto non solo alla discriminazione ma anche l'incapacità o cattiva grazie ad adeguare pratiche e luoghi di lavoro.
Oltre l'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) alla data del 3 dicembre 2015, ha heckled tutti, ci incoraggia a prendere coscienza della situazione dei nostri concittadini che stanno soffrendo, e che il destino ha condannato a vivere privo di uno dei movimenti sensoriale, visiva, mentale o il cui popolo corposo godere.
L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH), consapevoli del fatto che la maggior parte delle persone con disabilità in grado di accedere agli edifici, il tempo libero e la libertà di movimento. I fatti sul terreno nel nostro paese ha dimostrato che le persone disabili non godono di tutti i diritti che i cittadini algerini (iennes) senza disabilità danno per scontato e che i disabili, i loro compagni / compagne e le loro famiglie soffrono la discriminazione in tutti gli aspetti della loro vita. La dichiarazione riguarda tutti i gruppi di persone disabili, le persone con disabilità fisiche (compresi disabilità nascosti come l'epilessia), disabilità sensoriali (ad esempio, non udenti, non vedenti e le persone con la vista ridotta), o 'difficoltà di apprendimento. E 'importante sottolineare che un approccio globale alla politica sulla disabilità è necessario, non può essere in compartimenti stagni.
Il diritto ad un ambiente sano

L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) ritengono che l'ambiente, in questa dichiarazione, non è solo considerata come l'insieme di elementi naturali e artificiali che circondano e influenzano la società algerina. C'è lo più definito come un ambiente in cui l'essere umano si sta evolvendo come tutte le specie viventi che condividono il suo ambiente di vita.
Mentre il degrado dell'ambiente in Algeria che costano $ 1700000000 all'anno, o 3,6 per cento del PIL.
Tra le cause di questa situazione: "Le opere di zincatura, industrie chimiche, le industrie della carta, industrie del petrolio e le industrie mediche con emissioni di metalli pesanti, idrocarburi e sostanze organiche, l'estrazione di circa 10 milioni metri cubi di sabbia negli ultimi 10 anni, il dragaggio 20 milioni di metri cubi di terreno da 18 porti e la pesca eccessiva ha causato l'erosione di 250-300 km di autonomia.
I diritti della cultura e della lingua Amazigh
I diritti della cultura amazigh e la lingua sono stati importanti sviluppi in Algeria, tuttavia, questo risultato rimane al di sotto delle aspettative a causa di ritardi nella promozione, divulgazione e su larga scala intensificazione del patrimonio di tutti gli algerini ma inciampa in ostacolo a causa delle politiche seguite finora discorsi promettenti contraddicono i fatti sul terreno.
The Missing
Le famiglie degli scomparsi vivono un'attesa disperata, stanco di questo dubbio, ma non può rinunciare alla speranza per il ritorno di perdere famiglie .Alcune soffrono questo da oltre dieci anni. Le informazioni contrastanti che ricevono aggravare questa situazione dolorosa, il LADDH, ritiene che il trattamento riservato alle famiglie e costituiva una tortura morale
Il fenomeno del suicidio
Inoltre, il fenomeno dei suicidi ha raggiunto proporzioni allarmanti in Algeria, in particolare nel 2015, durante il quale il suo atto ha pericolosamente diffusione di un modo orribile di 1.000 casi tra strati di giovani circa il 75% del età inferiore ai 25 anni. Questi passando l'atto, spesso afflitti da depressione, sentimenti di fallimento e di auto-svalutazione, tra gli altri, che impediscono lucidamente considerano problemi di risoluzione benefici o modi della loro travolgente disagio aggravato da l'emarginazione sociale, la repressione burocratici, sentimento
Il fenomeno dell'immigrazione
L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) convinto che qualsiasi politica di restrizione in questo senso non ha motivi umanitari e nel peggiore dei casi colpisce gruppi di persone che ne hanno più bisogno soluzioni concrete alle lacune e disparità di sviluppo che vivono quotidianamente nel Sud del Mediterraneo.
La mancanza di opportunità, l'instabilità, la disoccupazione e la miseria incoraggiare alcune persone a lasciare i loro paesi a sud del Mediterraneo. Le restrizioni di rilascio dei visti costringono a cercare mezzi illegali per entrare in Europa. Le condizioni in cui queste persone si muovono clandestinamente dall'Africa all'Europa sono spaventosi e non possono migliorare a meno che qualche azione viene presa rapidamente. Gli Stati membri del Consiglio d'Europa deve ricordare che l'emigrazione è un diritto umano fondamentale, e prepararsi di conseguenza ad accettare il fenomeno di una migrazione stabile e sostenibile e per regolarizzare la situazione di migranti illegali. Oltre LADDH sentirsi soli in campo senza mezzi di fronte a questo afflusso di immigrati verso l'Europa dopo che l'agenzia di controllo delle frontiere europee più di 3150 fermata algerino a 06 confini europei durante gli ultimi mesi del 2015
Come ha anche osservato che gli Stati europei reprimono cittadini algerini più di 1259 persone; tra queste persone è tornato, LADDH ha seguito il caso da vicino come il record di tredici turisti algerini (12 uomini e una donna) sono stati in custodia in un carcere di Malta ha lanciato un grido di angoscia 24 aprile 2015 il signor Houari Kaddour Segretario Nazionale per i file specializzati LADDH per aiutarli. Cittadini algerini sono stati arrestati Giovedi mattina alle loro discendenza da Malta Air che ha assicurato il volo Algeri-Valletta. I detenuti da diverse città nei paesi dell'Europa centrale e orientale (Algeri, Blida, Medea, Boumerdes, Batna, Constantine, Setif e Oum El-Bouaghi) non sanno più a chi rivolgersi, nonostante il loro possesso del visto.
Allo stesso modo LADDH riferisce inoltre che gli Stati europei ha reso più 3217 algerino deportazione e 636 sono stati estradati vigore algerino nonostante la sentenza della giustizia, per esempio se la LADDH seguire da vicino il caso di prati, c è che il 27 febbraio 2015 le autorità francesi hanno arbitrariamente espulso un algerino "AAM" nazionale 39, sposato con due figli, anche se le condizioni non sono state soddisfatte, la questione usato i rimedi contro la espulsione ai sensi delle leggi in vigore in Francia e ha anche chiesto alla Corte europea dei diritti dell'uomo. Quest'ultimo ha preso la sua parte delle autorità francesi, il Ministero degli Esteri, informando i destinatari per essere il caso e chiedendo loro di non intraprendere alcuna azione contro di lui. Nonostante ciò, le autorità hanno attuato esagonali loro decisione arbitraria di espellere cittadini algerini, lo stesso giorno una lettera è stata ricevuta dalla Corte europea, e che, al fine di negare la responsabilità prima di esso.
Immigrazione sub-sahariana
Anche se continua a crescere, l'immigrazione sahariana "illegale" che dà il nostro ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) una delle principali preoccupazioni, nonostante poche risorse disponibili il nostro ufficio, ma con la volontà e la convinzione aiuta a iniziare, subito, in una azione di sostegno attivo a questi immigrati.
Questa attrazione ha fatto quasi ogni giorno Algérie ha registrato l'arrivo di nuovi cittadini stranieri in situazione irregolare circa 50.000 sub-sahariana immigrati clandestini. Per preparare il loro passaggio verso la riva nord del Mediterraneo, sono impegnati, alcuni di loro, amuleti che vendono ,, altro lavoro nero come braccianti nei molti progetti, ma purtroppo impegnarsi in tutti i tipi di traffico, tra cui la prostituzione, la falsificazione e l'uso di falso e occultamento di denaro falso. Detto questo, per molti immigrati clandestini, è una tappa che a volte si estende indefinitamente in mancanza di risorse sufficienti per andare oltre i loro sogni.
L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) attivisti ha denunciato alcuni soprannomi o falsi attivisti dei diritti umani hanno recentemente chiamato alla Presidenza della Repubblica al termine delle frontiere algerine i flussi di migranti irregolari e richiede il divieto di accesso al terreno algerino per ogni migrante africano e l'espulsione e la deportazione di tutti coloro che si trovano in una situazione irregolare.
questi falsi attivista dei diritti umani dimenticare che tutti i migranti dovrebbero godere di diritti che devono essere rispettati e che la regola generale prevede che tali diritti devono essere garantiti senza discriminazione tra cittadini e stranieri. E che se gli Stati sono liberi di prendere misure per controllare l'ingresso degli stranieri e prevenire frontiere in modo clandestino, queste misure dovrebbero in alcun modo essere incompatibile con i diritti umani. Gli obblighi previsti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani agli articoli 9 e 13, che stabiliscono che "Nessun individuo potrà essere arbitrariamente arrestato, detenuto o esiliato
Persecuzione dei difensori dei diritti umani
I procedimenti penali continueranno ad essere disponibili contro gli attivisti per i diritti umani che parlano sulla situazione dei diritti umani in Algeria.

Queste cause sono facilitati da un clima in cui la promozione e la tutela dei diritti umani sono troppo spesso visti come attività sovversive, come il detenuto Hassan Bouras e decine di altri difensori dei diritti umani.
Promozione di una cultura dei diritti umani
L'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) afferma chiaramente che la diffusione della cultura dei diritti umani tra i cittadini Algeriens azienda richiede più consapevolezza e risveglio alla questione vitale dei diritti e delle libertà che la Costituzione e le convenzioni internazionali hanno sancito.
La questione dei diritti umani è un armonioso insieme di dati correlati e complementari, l'ignoranza di un aspetto di questo complesso unitario inevitabilmente si rifletterà negativamente sui diritti e le libertà che dovrebbe essere garantito a tutti i membri della società in modo equo. Ciò implica che il diritto dell'individuo nell'esercizio della sua libertà in gran parte è un fatto giuridico che impone un dazio del rispetto dei diritti e delle libertà altrui reciproci.
Legislazione repressiva degli oppositori delle autorità algerine
L'Algeria è, grazie a Dio ha una società civile abbastanza vivace e una stampa indipendente onorevole ma nonostante questo, le autorità con l'uso di procedure di Giustizia, ha utilizzato la legislazione repressiva per punire avversari pacifisti. E prendendo in particolare a coloro che infrangono il tabù della critica delle autorità. Quindi il calo dei diritti umani in Algeria divenne chiara evidenza nel 2015, il corpo governo basato su un arsenale di leggi repressive sanzionando carcere accusato di "discorso di propaganda" o istituzioni statali "intrusive", maliziosamente nascosto da allora le carenze deviazionisti di autorità locali e centrali.
Conclusione
Possiamo quindi concludere che lo stato attuale delle cose, in grado di ospitare la governance, per non parlare di buon governo, a seguito di quanto sopra, l'ufficio nazionale della Lega algerina per la difesa dei diritti umani (LADDH) mette in evidenza:
- La sua disapprovazione totale dello Stato è ora la situazione degradante dei diritti umani in Algeria.
- La sua piena solidarietà con le attività militanti dei diversi gruppi di lavoro e sostenere le loro legittime richieste fiera
- La sua ferma condanna della violenza che è diventato comune in un ambiente sociale e la sua attiva solidarietà con le vittime.
- Il rifiuto totale e indignata di pratiche scandalose di corruzione e di tutte le fioriture vettori agenti di mali sociali e attentant affligge la moralità e minacciando la depravazione giovani generazioni della nostra ricostruzione pena paese e cercando progetti promozionali multidimensionale allo scopo di aggiornare più o meno equa, al passo con l'evoluzione di altri wilayas e paesi sovrani dell'Algeria.
P / Ufficio nazionale
Segretario Nazionale per i rapporti speciali.
Houari Kaddour