Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

venerdì 18 dicembre 2015

Philippe de Fontaine Vive, economista ed ex vicepresidente della BEI "Algeria può diventare il Canada euro-africa"

d-lalgerie-peut-devenir-un-canada-euro-africain-c8aba.jpgEgli ritiene che l'esempio del Canada potrebbe fortemente ispirato l'Algeria. Canada è cresciuta perché ha fatto un importante accordo commerciale con il suo grande vicino americano.
Il Presidente del Circolo di azione e riflessione intorno alla società (Care), Slim Othmani, ha detto l'altro ieri, ad una cena dibattito organizzato a El-Aurassi, quel patto economico sociali, firmato dai datori di lavoro, il UGTA e il governo "è più attuale che mai."
Questo documento, "il cui contenuto è stato, purtroppo, perso di vista", riassume, secondo Care, il significato della parola "inclusione", un tema che è stato discusso nel corso della riunione, grande, alla presenza di 300 ospiti provenienti da background differenti, economico, accademico, culturale, media, politici e istituzionali, e guidati da due esperti di fama mondiale: Hernando de Soto, un economista liberale peruviano conosciuto per il suo lavoro l'economia informale, e Philippe de Fontaine Vive, economista e l'ex vice presidente della Banca europea per gli investimenti (BEI). "Non siamo riusciti a trovare due più qualificato di raccontarci inclusione economica", ha detto Slim Othmani.
Per questi ultimi, uno dei freni più potenti sull'attuazione delle grandi riforme della economia algerina è l'esistenza di una popolazione attiva a margine dell'economia reale e ai margini del reale sistema finanziario che mostra, in le ultime stime, oltre il 50% del prodotto interno lordo.
D'altra parte, il presidente della cura ritiene che "l'inclusione di questa popolazione nell'economia reale non può vivere con un sistema finanziario che è lento per la riforma e il cui finanziamento ha bisogno di offerte di meglio gli strumenti e più in sintonia con le esigenze del mondo moderno ". Esso dovrebbe, forse, ricordare, Cura aveva già, nel 2012, ha cercato di rendere il governo consapevole dell'importanza di affrontare il settore informale.
Le cose sono cambiate. Nel frattempo, il governo ha lanciato il programma di adempimenti fiscali, per drenare denaro dal informale nel sistema bancario. Ma Hernando de Soto, l'economia informale deve essere considerato nel suo complesso.
Dalla storia degli Stati Uniti, Hernando de Soto dimostra che lo sviluppo economico può avvenire solo quando il sistema legale formale trova il modo di integrare tutte queste norme informali, sottolineando il diritto di proprietà. Philippe de Fontaine Vive detto è stato sorpreso, leggendo i commenti di stampa sulla legge di bilancio, il ragionamento è nazionale piuttosto che internazionale, sotto l'urgenza di integrare l'Algeria nell'economia internazionale . Entrambi i punti di forza di Algeria, che sono idrocarburi e la demografia, sono coinvolti "seriamente" di oggi. "Non dobbiamo essere ossessionati dal mercato interno", dice l'economista. Philippe de Fontaine Vive ritiene che l'esempio del Canada potrebbe ispirare molti Algeria.
Canada è cresciuta perché ha fatto un importante accordo commerciale con il suo grande vicino americano. "L'Algeria può Canada diventare un euro-africana", ha suggerito. "E 'urgente prendere questo posto se altri possono farlo", ha avvertito Philippe de Fontaine Vive. L'economista ha suggerito tre linee d'azione, in inclusione finanziaria. In primo luogo, si propone di investire in microcredito. La seconda azione pista riguardante le banche.
Il settore bancario algerino è uno che ha il margine di interesse più importante della regione. "Non c'è abbastanza concorrenza. Non ci sono nuovi entranti. Non ci sono abbastanza incentivano un'assunzione di rischi sulle piccole e medie imprese ", l'economista ha concluso sottolineando la necessità urgente di riforma bancaria. La terza traccia del finanziamento dei grandi progetti da parte del mercato attraverso la finanza strutturata. "Hai una buona immagine. Dobbiamo usare ora per investire in progetti che contribuiranno a creare posti di lavoro nel settore privato ", l'economista suggerisce.
Questo intervento include un file multimediale audio / video / immagine: Scarica adesso