Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

martedì 22 settembre 2015

Deficit di crisi commerciale ed economica Esportazioni in forte calo dal 39,67%

la_une_centre (3).jpg
Durante i primi otto mesi del 2015 la bilancia commerciale ha registrato un deficit di 9,06 miliardi di dollari, contro un avanzo di 4,32 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2014, ha annunciato il algerino doganale.

Da gennaio ad agosto, le esportazioni ammontano a 26,36 miliardi di dollari (miliardi di dollari) contro 43.69 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2014, un calo del 39,67%, dicono i dati del Centro Nazionale IT e statistiche delle dogane (CNIS). Per quanto riguarda le importazioni, erano pari a 35.42 miliardi di dollari contro 39,37 miliardi di dollari nello stesso periodo dell'anno precedente (-10,02%), ha aggiunto la fonte.

Le esportazioni hanno fornito la copertura delle importazioni del 74% nei primi otto mesi del 2015 contro il 111% dello stesso periodo dello scorso anno. Le esportazioni di petrolio, che rappresentano il 94,51% del totale delle esportazioni nel periodo di riferimento, sono state stimate a 24.91 miliardi di dollari contro i 42.29 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2014, registrando un decremento di 41, 10%.

Per quanto riguarda le esportazioni non idrocarburici, rimangono ancora bassi con circa il 5,5% del volume totale delle esportazioni, circa 1,45 miliardi di dollari. I prodotti esclusi gli idrocarburi esportati sono fatte di prodotti semilavorati incluso il gruppo md USD 1,17 (+ 7,62%), beni alimentari con usd 186 milioni (-11,43%), ricavi lordi con 69 milioni di dollari ( -10,45%), degli impianti industriali con 13 milioni di dollari (+ 8,24%) e beni di consumo non alimentari con 7 milioni di dollari (-4,21%).

Per quanto riguarda le importazioni, ad eccezione dei beni strumentali agricoli, che è aumentato di oltre il 14% a $ 470 milioni di dollari, tutte le importazioni di altri prodotti è diminuita. Le maggiori diminuzioni sono state registrate per i prodotti greggi con le importazioni di usd md 1.07 (-19,32%), i prodotti alimentari, con quasi 6.410 milioni di dollari (- 17.94%), beni di consumo non cibo con 5,94 miliardi di dollari (- 15.14%), l'energia di gruppo e lubrificanti con 1,64 miliardi (-8,45%), i demiproduits con 8.04 miliardi di dollari (-7,66%) e impianti industriali con 11,84 miliardi di dollari (-3,80%).

Deficit commerciale nel mese di agosto

Per quanto riguarda la bilancia commerciale nel mese di agosto 2015, ha sperimentato anche un deficit di 869 milioni di dollari contro un avanzo di 657 milioni di dollari nello stesso mese nel 2014. Le esportazioni raggiunto quasi 3,25 miliardi di dollari contro 5,50 miliardi di dollari nello stesso mese del 2014 (-40,83%), mentre le importazioni ammontavano a 4,12 miliardi di dollari contro 4,84 miliardi di dollari (-14,89%). Le esportazioni di petrolio sono stati stimati a 3,05 miliardi di dollari contro 5,37 miliardi di dollari nello stesso mese nel 2014 (-43,23%).

Le esportazioni non petrolifere nel mese di agosto sono stati pari a 6,32% del totale delle esportazioni, pari a 206 milioni contro i 130 milioni di USD USD allo stesso mese del 2014, quasi il 58,46%.

Nel maggio del 2015, primi sei clienti di Algeria sono stati l'Italia (631 milioni di dollari), la Francia (511 milioni di dollari), la Spagna (444 milioni di dollari), la Gran Bretagna (323 milioni di USD) e Turchia (211 milioni di USD). Per quanto riguarda i principali fornitori di Algeria, la Cina ha mantenuto il suo primo posto con 673 (milioni di dollari), seguita da Francia (495 milioni di dollari), l'Italia (384 milioni di dollari), la Spagna (338 milioni di USD) e la Germania (281 milioni di USD).