Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

lunedì 28 settembre 2015

Gli aumenti dei prezzi sono stati annunciati nel 2016: Il potere d'acquisto degli algerini saranno minacciate

Risultati immagini per banconote da 500 euroRisultati immagini per banconote da 500 euroRisultati immagini per banconote da 500 euroRisultati immagini per banconote da 500 euro

Aumenti dei prezzi significativi, in particolare per combustibili ed energia elettrica, sono annunciati per il prossimo anno. Un altro tassazione elevata, che, accoppiato con l'aumento dell'inflazione, farà il potere d'acquisto degli algerini seriamente minacciato, laminato.
Aumenta. Revisioni al rialzo. Condizioni che segnano fortemente il discorso dei governi, e quindi i cittadini, nei prossimi mesi. In effetti, gli aumenti dei prezzi, i tassi sono annunciati per il prossimo anno.
Aumenti che riguardano principalmente i prezzi del carburante e tariffe di energia elettrica. Secondo il Disegno di Legge Finanziaria per il 2016, adottata dal governo all'inizio dello scorso settembre e una copia della quale è stato reso pubblico, i prezzi del carburante (benzina e diesel) aumenterà in modo significativo.
Aumento delle tasse sul carburante
In effetti, questo progetto prevede la revisione al rialzo delle aliquote d'imposta sui prodotti petroliferi (TPP), al fine di generare nuove entrate fiscali e contribuire a compensare il deficit di bilancio. Attualmente fissato a 1 dinaro al litro per tutti i combustibili, il TPP aumenterebbe a 2,91 dinari al litro per la benzina (normale, super e senza piombo) e di 2,91 dinari per il diesel.
Oltre al TPP, l'aumento riguarderà anche il valore aggiunto (IVA), che dovrebbe aumentare al 17% per il gasolio. Questo, insieme con l'aumento del TPP indurre un prezzo alla pompa di circa 17,75 dinari per il diesel. Nel caso in cui l'IVA sarebbe stato mantenuto al 7% per questo carburante, il prezzo aumenterebbe un po 'meno, fino a 15 dinari al litro.
Carburazione diesel sarà anche più costoso. Infatti, la Finanziaria 2016 fornirebbe una tassa di assicurazione per i veicoli diesel valore fino a 1000 dinari una potenza di 5 cv e 2000 dinari per le potenze superiori.
Il portafoglio di autisti altamente stressati
Tuttavia, dato che una parte significativa della flotta, anche rinnovato, combustibile carburo, e la carburazione del carburante sarà anche influenzato dalla regolazione, quindi l'aumento dei prezzi avrà un impatto e fortemente portafoglio algerini. Questo, oltre al fatto che i distributori ei fornitori di servizi cercheranno di migliorare ulteriormente il loro margine di profitto.
Così, i conducenti saranno in grado di spendere di più per la cementazione, che peserà sul bilancio di una coppia o di tutta la famiglia. Un aumento del prezzo del carburante che si tradurrà direttamente in un aumento tariffe dei trasporti urbani, i conducenti di trasferire i maggiori costi per essere indotta. E questo, senza dimenticare l'impatto sugli altri mezzi di trasporto.
Verso una maggiore inflazione
Un altro effetto, l'aumento previsto o impennata dei prezzi dei beni di consumo, tra cui agricoltura, a causa di un aumento dei costi per i vettori, i distributori, interruzioni nella catena di fornitura ... mentre i prezzi dei prodotti cibo sovvenzionato dovrebbe rimanere come è, l'esecutivo non sembra voler mettere in discussione l'attuale politica sociale (i trasferimenti sociali, sussidi ai prezzi e sostegno) nonostante il suo costo elevato e la sua inefficacia provata.
Tuttavia, maggiori costi di trasporto e di conseguenza i prezzi di costo e la produzione rappresenterà un vincolo difficile da superare e che l'esecutivo dovrebbe cercare di invertire. Questo avrà un impatto un modo o nell'altro il potere d'acquisto degli algerini.
L'elettricità sarà più costoso
E potere d'acquisto subirà il contraccolpo di un altro revisione al rialzo, quelle dell'IVA per l'energia elettrica. Certo, l'esecutivo non evoca cambiano le tariffe elettriche, in vigore dal 2006 e invariato rispetto degli equilibri finanziari del gestore energia primaria (Sonelgaz).
Tuttavia, il previsto aumento dell'IVA al 17% per l'intero consumo di energia elettrica di oltre 125 kilowatt-ora (kWh), il disegno di legge ora ridotto tasso del 7% per consumi inferiori a 125 kWh traduce implicitamente l'aggiustamento dei prezzi congelati per un decennio (fissato a 4,37 dinari per kWh).
Questo sarà evidente nel disegno di legge trimestrale, notando che ha raggiunto una media di 2500 a 4000 dinari per una famiglia media e il consumo moderato. Una spesa che è comunque aggravata da un elevato consumo di energia a causa dell'uso di condizionatori d'aria ondata di calore e caldaie elettriche. E che, nel contesto in cui lo stock di abitazioni si rinnova anche se l'utilizzo di metodi ecologici ed efficienti per l'illuminazione e il riscaldamento è ancora bassa.
Tuttavia, tassando di più di un livello di consumo di energia che gli algerini non sono tutti gli stranieri, i promotori della LF 2016, tuttavia, omettono l'impatto che si tradurrà in costi di produzione e ritorni.
Ulteriori aumenti sono attesi
I costi di produzione di cui certamente destinato ad aumentare e che coinvolgerà il prezzo di tali prodotti di consumo aumenterà di vendita. È un peso più pesante sul bilancio delle algerini, come operatori economici cittadini.
Ulteriori aumenti sono previsti, per quanto riguarda le abitazioni, ma le tasse e anche altre anteprime di auto connesse (aumenti che vanno da 500 dinari a 000 dinari a seconda del tipo 18, cilindrata e veicolo di età), la imposta di consumo domestico (TIC) ha imposto sugli acquisti e importazioni di diversi prodotti, tra cui il tabacco e le partite, così come l'accesso a internet mobile, telefonia mobile e l'acquisizione di materiale informatico ...
Rischio per la pace sociale
In breve 2016 sarà segnato da un aumento abbastanza sostanziali, certamente indotte da cadute di reddito del paese e la necessità di cure palliative per la mancanza di fantasia dei poteri pubblici, ma comunque vincolanti per il potere d'acquisto di algerini.
Aumenti che entreranno in vigore nonostante le ambizioni di alcuni parlamentari a reagire e proporre emendamenti al progetto di LF e nonostante l'impatto negativo in termini di coesione, la pace sociale.
Ancora insufficiente, nonostante alcuni aumenti di retribuzione durante lo scorso decennio, ma resi inefficaci dall'inflazione, il potere d'acquisto degli algerini, almeno quella della grande maggioranza, sarà ulteriormente indebolita.
Sarà rotolato efficacia in virtù di tale tassazione elevata, piuttosto dilagante e difficile da controllare l'inflazione nel contesto di deprezzamento del dinaro e il suo impatto diretto sui costi di importazione.