Sono un Freelance, commento e scrivo articoli su diversi temi come la sociologia , le religione , la politica , gli avvenimenti storici , culturali , ambientali , ecologici ecc...

martedì 3 novembre 2015

Lo sviluppo di un approccio economico nella realizzazione di progetti culturali, un obiettivo del ANSEJ





Le développement de l’approche économique dans la création de projets culturels, un objectif de l’ANSEJ

Sviluppare l'approccio economico ai giovani nella creazione di progetti legati al settore della cultura tra gli obiettivi del sostegno nazionale per Agenzia del lavoro giovanile (ANSEJ) ha detto Lunedi il suo CEO Costantino Mourad Zemali.
Schede tecniche per "26 le attività legate al settore culturale sono stati convalidati dai servizi di competenze nel quadro dell'accordo firmato tra il Ministero del Lavoro, Lavoro e della Previdenza Sociale e ANSEJ, ha detto il APS Mr. Zemali a margine della inaugurazione di una mostra nazionale di microimpresa di lavoro nel campo della cultura.

Egli ha spiegato che "i codici commerciali sono stati assegnati a queste attività nel registro delle imprese di servizi" per facilitare i giovani "la creazione di un progetto culturale redditizio."

Il capo della Ansej detto che l'operazione "censimento" dei progetti culturali ANSEJ potrebbe finanziare "continua" per indirizzare tutte le idee di progetti culturali.

Affermando che ANSEJ resta "un dispositivo per lo sviluppo locale", ha sottolineato che i giovani studenti universitari e laureati di scuole professionali sono oggetto di campagne di sensibilizzazione "attorno alle idee emergenti come la comunicazione o audiovisiva o produzione artistica. "

Ha anche aggiunto che il supporto "personalizzato" per i giovani responsabili di progetto assicurata in questo contesto, per ANSEJ, mettendo in evidenza il ruolo di "leader" della wilaya di Costantino a favorire la creazione di progetti culturali finanziati per ANSEJ.

Sotto lo slogan "microimpresa, attraverso lo sviluppo e la rinascita culturale", la fiera nazionale di micro impresa coinvolta nel settore della cultura organizzata dal ANSEJ sotto l'egida dei ministeri del Lavoro, occupazione e la sicurezza sociale e la cultura, riunisce 60 espositori specializzati in mestieri e attività culturali, tra cui 16 espositori provenienti da Costantino.

Offrendo l'opportunità di incontrare e di scambio tra i giovani beneficiari dei programmi pubblici per sostenere la creazione di attività, lo spettacolo conosce una mania dopo l'apertura. Learners centri di formazione professionale, come gli studenti della scuola di Belle Arti di Costantino sono i suoi primi ospiti.

La mostra nazionale di micro-società che operano nel settore culturale, che proseguirà fino al 7 novembre in corso, prevede anche conferenze e tavole rotonde tematiche per affrontare, tra l'altro, l'imprenditorialità, gli investimenti, e professionalizzante l'offerta di formazione universitaria.

Clicca qui per leggere l'articolo dalla sorgente